Non tutti i padroni di cani sono attenti all’educazione e dotati di buon senso: quante volte capita di inciampare in un bisognino di Fido, lasciato inavvertitamente su un marciapiede o al parco da proprietari incivili? Per ovviare a questo problema, in Spagna e in Messico si sta elaborando un simpatico sistema di incentivazione alla pulizia.

Si chiama Poo WiFi ed è organizzato dall’operatore telefonico Terra: tramite un apposito apparecchio raccoglitore, gettando le feci di cani si riceveranno dei minuti gratis di connessione WiFi per collegarsi con laptop, tablet e smartphone dal parco, mentre il proprio cane corre felice sull’erba.

Il funzionamento è molto semplice: all’interno di un serbatoio è stata montata un’apposita bilancia che, misurando il peso degli escrementi inseriti, tradurrà il tutto in un equivalente in minuti di navigazione Internet. L’accesso alla Rete verrà garantito non solo al padrone del cane, ma a tutti i presenti al parco, così da stimolare la collaborazione non solo fra gli amanti degli animali ma anche fra giovani, jogger, coppie di passaggio e molto altro ancora.

Il progetto, al momento ancora in fase embrionale, è stato sviluppato dall’agenzia di DDB Mexico con un divertentissimo spot. Ma pare non rimarrà solamente un’idea virale apparsa in Rete: il risultato è talmente piaciuto all’operatore Terra tanto che installerà, entro la fine dell’anno, 10 raccoglitori WiFi nei parchi di città del Messico. Chissà che il sistema non arrivi presto anche da noi, popolo non propriamente conosciuto per la civiltà nella cura degli spazi pubblici, sarebbe un perfetto incentivo per ottenere zone cittadine più pulite.

2 maggio 2012
Lascia un commento