I pomodori ripieni sono una ricetta di semplice realizzazione, particolarmente adatta al periodo estivo. I pomodori, infatti, sono una delle verdure che troviamo fresche sui banchi di mercati e supermercati da maggio a ottobre.

I pomodori sono un ortaggio poco calorico. Il loro valore nutrizionale è soprattutto dato dall’elevato valore vitaminico: il colore rosso vivo è dovuto all’alta concentrazione del licopene e del beta carotene, precursore della vitamina A. Il pomodoro è anche ricco di vitamina C. Il licopene è un potente antiossidante che appartiene alla famiglia dei carotenoidi e uno dei pochi micronutrienti che in cottura aumenta la sua biodisponibilità, grazie alla dissociazione dai complessi proteici in cui è incorporato. I pomodori ripieni cotti restano dunque un’ottima di fonte di questo nutriente.

Vediamo alcune ricette per servire i pomodori ripieni con tre note preparazioni regionali.

Pomodori ripieni di riso alla romana

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 pomodori maturi e sodi del peso di 200 g ognuno;
  • 240 g di riso Arborio;
  • 120 g di patate;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 20 g di basilico fresco sminuzzato.

Lavate e asciugate i pomodori quindi tagliate la calotta, che servirà poi per chiuderli in cottura. Scavate i pomodori lasciando intatte le pareti: raccogliete la polpa in una ciotola. Unite alla polpa dei pomodori il basilico sminuzzato, lo spicchio d’aglio grattugiato, il riso e 2 cucchiai d’olio. Mescolate bene.

Sbucciate e tagliate a spicchi le patate, quindi conditele con un cucchiaio di olio. Accomodate i pomodori in una teglia ampia e riempite gli spazi vuoti tra loro con le patate. Farcite i pomodori con il composto di riso, quindi chiudete con le calotte. Cuocete in forno caldo a 180° C per un’ora, poi servite tiepidi o freddi nello stesso recipiente di cottura.

Simile nella realizzazione e nella scelta degli ingredienti è la gemistà, un piatto tipico della cucina greca: i pomodori ripieni di riso e spezie servito con un contorno di patate.

Pomodori ripieni alla romagnola

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 pomodori maturi e sodi del peso di 200 g ognuno;
  • 150 g di pancarrè;
  • 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato;
  • 20 g di prezzemolo fresco sminuzzato;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Tagliate i pomodori a metà e, con l’aiuto di un cucchiaino, svuotateli dei semi e della polpa. Salateli e metteteli a sgocciolare in un colapasta. Frullate il pancarrè quindi unite, sempre nel bicchiere del mixer, il prezzemolo, l’aglio e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Disponete i pomodori in una pirofila da forno. Farcite i pomodori con questo composto, quindi cospargete con il parmigiano. Condite con l’olio rimasto e cuocete in in forno già caldo a 180°C finché saranno cotti e dorati in superficie. Servite tiepidi o freddi nello stesso recipiente di cottura.

Con il medesimo procedimento si possono preparare i pomodori alla provenzale, che sono un ottimo contorno per piatti a base di pesce. Nella versione alla provenzale, al posto del parmigiano reggiano grattugiato si utilizzano le erbe aromatiche tipiche della zona: un trito di maggiorana, prezzemolo, rosmarino e dragoncello.

Pomodori ripieni alla siciliana

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 pomodori maturi e sodi del peso di 200 g ognuno;
  • 120 g di pangrattato;
  • 40 g di olive nere sminuzzate;
  • 150 g di cipolla sminuzzata;
  • 4 filetti di acciuga sott’olio;
  • 20 g di prezzemolo fresco sminuzzato;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato;
  • 10 g di origano fresco;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Tagliate la calotta dei pomodori quindi, con l’aiuto di un cucchiaino, eliminate i semi e la polpa. Salateli e metteteli a sgocciolare in un colapasta. In un tegame antiaderente scaldate leggermente l’olio, poi fatevi appassire le cipolle e l’aglio. Togliete dal fuoco e unite il pangrattato, le acciughe, le olive, il prezzemolo sminuzzato e l’origano. Farcite i pomodori con il composto e sistemateli in una pirofila da forno. Condite, infine, con il formaggio grattugiato. Fate cuocere nel forno già caldo a 180 °C per 25 minuti circa quindi servite tiepidi nello stesso recipiente di cottura.

20 agosto 2016
Lascia un commento