Amate i piatti consistenti, corposi, dal gusto deciso e saporito, tipicamente invernali e ideali per ritemprarsi da una giornata uggiosa? Niente di meglio di un caldo e ricco polpettone, accompagnato magari da una purea soffice o da verdure gratinate. Ma se l’obiettivo è quello di un’alimentazione sana ed etica, sarà facile preparare una ricetta vegetariana succosa e cruelty free. Il polpettone è possibile realizzarlo anche nella sua versione vegetariana o vegan, un classico della tavola made in Italy ma con un tocco in più. Una soluzione che non scontenterà i palati più esigenti e amanti del piatto classico.

Gli ingredienti sono tutti semplici, naturali, ideali per un’alimentazione corretta e salutare. Nella versione vegetariana possono convivere felicemente verdure, con uova, formaggio, pane e aromi così da garantire una consistenza ottimale. Mentre in quella vegan è possibile aggiungere cous cous, bulgur, creare una pure soda con patate e ceci per compattare e garantire fette succulente e spesse. Il mix di verdure, magari un’aggiunta di semi e spezie potrà conferire al prodotto un sapore più corposo, deciso oppure vellutato a seconda delle preferenze.

Polpettone vegetariano

Ingredienti

  • 400gr di pane integrale secco;
  • 2 carote;
  • una zucchina;
  • un porro;
  • una manciata di fagiolini;
  • 1 cipolla rossa;
  • 2 uova;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 300 gr di patate;
  • un ciuffo di prezzemolo fresco;
  • 80gr di parmigiano grattugiato;
  • 3 cucchiai di pangrattato;
  • mezzo bicchiere di vino bianco;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale, pepe q.b.;
  • un pizzico di curry;

Pulite tutte le verdure quindi versate le patate sbucciate e i fagiolini puliti in una pentola con acqua, in una seconda pentola lessate le altre verdure tagliate a pezzetti. Scolate le prime quando saranno pronte, quindi schiacciatele e frullatele così da ottenere un mix omogeneo, a parte scolate le altre altre verdure e fatele saltare in padella con olio, aglio, cipolla, sale, pepe e un pizzico di curry. Quando saranno dorate, frullatele molto grossolanamente e versatele nella ciotola con la purea, aggiungete il pane raffermo tagliato a pezzetti e tritato, quindi il formaggio, un filo d’olio e le due uova sbattute insieme. Ammorbidite e lavorate con le mani per un risultato uniforme e compatto: nel caso fosse troppo morbido, aggiungete un po’ di pangrattato e conferite al prodotto la forma consueta. Impanate il tutto nel pangrattato, infornate per 30 minuti a 180 gradi così da cuocere e dorare con un po’ di vino bianco. Quando sarà pronto, lasciatelo intiepidire e tagliate a fette servendolo con broccoli gratinati. Ovviamente gli ingredienti potranno variare a seconda del gusto personale e, come anticipato, al posto del pane sarà possibile aggiungere il cous cous o il bulgur cotto precedentemente. Possibile variare con il formaggio feta, olive, cavolo cappuccio, capperi e pinoli, seguendo la fantasia e l’estro personale.

Polpettone vegan

Ingredienti:

  • 200 g di patate;
  • 200 g di fagiolini;
  • 1 carota;
  • una manciata di funghi;
  • una rapa piccola;
  • 200 gr di ceci lessati;
  • 1 cipolla piccola;
  • un cucchiaino di capperi;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • un gambo di sedano;
  • prezzemolo, salvia, noce moscata e rosmarino;
  • formaggio vegan grattugiato oppure tofu affumicato;
  • olio extra vergine d’oliva;
  • sale e pepe q.b.

Lessate patate e fagiolini precedentemente puliti, con zucchina, carota e funghi tagliati a pezzetti. Se preferite una cucina più salutare privilegiate una cottura a vapore, così da conservarle croccanti. Preparate un soffritto con cipolla, sedano, aglio, salvia, capperi, prezzemolo, rosmarino, sale, pepe e noce moscata, fate saltare velocemente le verdure precedentemente scolate quindi versate tutto in una ciotola capiente. Aggiungete il formaggio vegan in scaglie o grattugiato oppure, in alternativa, il tofu, quindi frullate unendo i ceci e la rapa tagliata a fette sottili. Modellate con le mani per ottenere la forma consueta, se necessario rotolate il tutto nel pangrattato quindi rifinite a piacere con semi di girasole e due rametti di rosmarino. Cuocete in un foglio di carta da forno con un filo d’olio, chiudendolo ermeticamente così da definire la forma. Lasciate cuocere per 30 minuti a 180 gradi, costatando compattezza e cottura con uno stuzzicadenti. Come in precedenza lasciate intiepidire, tagliate a fette con un contorno di verze stufate. Ovviamente è possibile personalizzare il tutto aggiungendo seitan, un goccio di soia, magari zucca bollita al posto delle patate, lenticchie al posto dei ceci e compattando con i fiocchi d’avena.

5 dicembre 2014
I vostri commenti
Deborah, venerdì 16 gennaio 2015 alle14:39 ha scritto: rispondi »

mi piacionno le vs.ricette vegetariane molto sfiziose

Lascia un commento