Funghi golosi, nutrienti e morbidi: sono ricchi di acqua ma anche e principalmente di sali minerali, quali potassio e fosforo in abbondanza. Contengono anche una buona percentuale di selenio, rame, ferro, calcio, zinco e magnesio, quindi vitamine B1, B2, B3 e B5. Sono un vero toccasana per il corpo perché svolgono il ruolo di antiossidanti naturali, quindi antibatterici rinforzando il sistema immunitario. Grazie al loro basso apporto calorico, sono indicati per i regimi dietetici e quelli vegetariani, anche perché contrastano l’anemia, regolarizzano la pressione del sangue, aiutano la mente, fanno bene alle ossa. In particolare, proteggono fegato e pancreas agevolando un lavoro migliore, perché contengono insulina naturale ed enzimi, perciò sono ottimi alleati contro il diabete.

I funghi commestibili sono ottimi consumati sia crudi che cotti, importante verificare sempre il territorio di provenienza preferendo il Made in Italy e magari di zona. Assorbendo nutrimento dal terreno, è importante che vengano coltivati in ambienti sani e puliti. Saporiti e invitanti, possono diventare l’ingrediente principale per una ricetta vegetariana veloce, da servire come antipasto, secondo corposo oppure come stuzzichino per aperitivi casalinghi. Le polpette con i funghi si preparano rapidamente e senza spreco di ingredienti, perché possibile utilizzare ciò che offre la credenza, così da risolvere facilmente il menu per ospiti dell’ultimo minuto.

Polpette con funghi, la ricetta

Ingredienti

  • una confezione di funghi freschi da 500 grammi;
  • 2 uova;
  • Formaggio grattugiato e pangrattato q.b.;
  • Prezzemolo fresco;
  • 3 spicchi d’aglio;
  • sale e pepe q.b.;
  • Un pizzico di curry;
  • Olio d’oliva.

Pulite i funghi, quindi tagliateli a pezzetti e cuoceteli velocemente in padella con poca acqua per ammorbidirli, versateli in una ciotola capiente aggiungendo le uova, l’aglio pelato e tritato, il prezzemolo lavato e finemente tagliato con il coltello e due cucchiai abbondanti di formaggio grattugiato. Mixate con un cucchiaio di legno, aggiungete il pangrattato, sale, pepe, un filo d’olio d’oliva e una punta di curry. Per facilitare il procedimento frullate il tutto grossolanamente, così da amalgamare e impastare velocemente. Il composto dovrà risultare compatto, non troppo morbido e neppure troppo asciutto, regolate perciò con acqua e pangrattato. Create delle palline anche dal formato irregolare, friggendole nell’olio da frittura bollente. Lasciatele dorare e asciugatele sopra uno strato di carta assorbente e servite calde.

Ricetta alternativa e variante vegan

In alternativa potete aggiungere all’impasto mollica di pane, magari integrale, quindi un goccio di latte. Ma anche una patata o dei fagioli lessati, così da ottenere corposità e maggiore malleabilità del composto. Se invece preferite una ricetta vegan, senza l’utilizzo di prodotti animali e di derivati, potete mixare una manciata di quinoa cotta, aggiungendo della zucca morbida e del latte di soia. Ma anche un mix di pangrattato, formaggio vegan, olio, aglio e prezzemolo spezzettati, cipolla ammorbidita in padella, farina di mais o di ceci, una patata morbida, un pizzico di curry e uno di curcuma, un goccio di latte di soia per amalgamare oppure acqua, sale, pepe e peperoncino a piacere. Gustate accompagnate da salsine delicate, oppure una crema rafano per un contrasto deciso.

15 febbraio 2016
Lascia un commento