Plastica: PepsiCo punta al 50% di materiali riciclati entro il 2030

PepsiCo si unisce alla NaturALL Bottle Alliance per per portare avanti l’obiettivo comune di creare contenitori per bevande, ovvero bottiglie, con un’impronta di carbonio significativamente ridotta. Nello specifico è intenzionata a utilizzare il 50% di plastica riciclata nelle bottiglie entro il 2030 in tutta l’Unione europea.

=> Scopri la bio-plastica naturale prodotta dall’olio di frittura

Nel tentativo di rispettare la campagna gli impegni su base volontaria lanciata dalla Commissione UE per promuovere il riutilizzo della plastica, un materiale altamente inquinante, la multinazionale americana famosa per la Pepsi andrà ad aumentare di oltre il triplo la quantità di plastica riciclata (PED) utilizzata, ovvero più di 50mila tonnellate. Prima del 2030, entro il 2025 esattamente, l’azienda crede che verranno adoperate almeno 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata per realizzare nuovi prodotti.

L’obiettivo “si applicherà alle operazioni di Beverage di PepsiCo, incluse le società di proprietà e quelle in franchising”, si legge nel comunicato, dunque non solo alla Pepsi, ma anche alle altre bevande realizzate e vendute dalla multinazionale.

=> Leggi della macchina che pulirà gli oceani dalla plastica

Creare un packaging più sostenibile richiede innovazione e produrre PET da fonti biologiche sostenibili che non riducono le risorse alimentari e sono completamente riciclabili rappresenta un contributo per aiutare a ridurre la problematica plastica, le emissioni di carbonio e quelle di gas a effetto serra. Con conseguenze positive per l’ambiente intero.

13 settembre 2018
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento