Pizza senza farina: proprietà e ricetta

Gustare un’ottima pizza è possibile anche quando, per scelta o per esigenze di salute, non si possono mangiare alimenti che prevedono come ingrediente principale la farina tradizionale. Se l’impasto base della pizza prevede l’uso di lievito, olio, sale e farina 00, le varianti che non utilizzano quest’ultimo ingrediente non mancano e danno la possibilità di preparare un piatto squisito e senza dubbio light. A cambiare non è solo l’apporto calorico ma anche la qualità e la quantità dei principi nutrizionali contenuti nella pietanza, che diventa un piatto unico non solo gustoso ma anche sano e completo.

Qualità nutrizionali

Pizza

La pizza senza farina si può preparare in vari modi, sia utilizzando farine alternative a base di cereali e pseudocereali come il riso, il farro, la quinoa, sia sostituendo totalmente questo ingrediente con una purea a base di verdura e altre componenti addensanti. Concentrandosi su quest’ultima modalità, le proprietà nutritive riguardano soprattutto l’apporto vitaminico e l’elevato contenuto di sali minerali a discapito del contributo in carboidrati. A mancare è anche il glutine, presente in molti tipi di farina, così come qualsiasi agente lievitante.

=> Scopri le calorie e i valori nutrizionali della pizza


La pizza senza farina realizzata sfruttando le potenzialità di alcune verdure, come le zucchine e il cavolfiore, consente di fare il pieno di proteine vegetali, sali minerali preziosi come il potassio ma anche di fibre. Gli impasti ottenuti attraverso la lavorazione di questi ortaggi permettono, inoltre, di beneficiare di numerose proprietà depurative e rigeneranti grazie alla notevole presenza di acqua.

Pizza di zucchine

Zucchine

Priva di glutine e colesterolo ma anche poverissima di grassi, la zucchina si presta bene per creare un impasto base da disporre in teglia, farcire e cuocere in forno proprio come si fa con la pizza tradizionale. Per prepararla occorrono:

  • 500 grammi di zucchine;
  • 2 albumi;
  • 20 grammi di fecola di patate;
  • sale e pepe;
  • formaggio grana grattugiato.

=> Scopri le farine senza glutine


Dopo aver ridotto le zucchine a julienne e averle fatte riposare per venti minuti circa, occorre strizzarle bene in modo da togliere tutta l’acqua in eccesso. Le verdure devono poi essere amalgamate con glia albumi, la fecola, sale e noce moscata a piacere e infine grana grattugiato. Il composto deve poi essere versato sul fondo di una teglia foderata con carta da forno e collocato in forno preriscaldo a 200 gradi. La base deve cuocere per circa venti minuti, dopodiché Può essere tolta dal forno per procedere con la farcitura: è possibile disporre sopra fettine di mozzarella e del pomodoro in salsa o a pezzettoni, aggiungendo gli ingredienti che più si preferiscono. La pizza di zucchine farcita deve proseguire la cottura in forno per altri quindici minuti circa.

Pizza di cavolfiore

Cavolfiore

Un’altra ricetta per preparare la pizza senza farina prevede l’uso del cavolfiore, classico o nella variante viola più ricca di antiossidanti. Gli ingredienti sono:

  • 500 grammi di cavolfiore;
  • 160 grammi di albume;
  • 100 grammi di stracchino o ricotta;
  • sale e pepe;
  • curcuma.

Dopo aver pulito bene il cavolo eliminando le coste e le foglie, è necessario tagliarlo in piccoli pezzi e cuocerlo al vapore finché non sarà abbastanza morbido. Dopo averlo fatto freddare si procede con la preparazione di una purea grossolana, schiacciando l’ortaggio con una forchetta. All’impasto così ottenuto bisogna aggiungere lo stracchino e gli albumi aggiustando di sale, eventualmente arricchendolo con della curcuma in polvere.

=> Scopri la pizza senza lievito


Dopo aver disposto il tutto in una teglia foderata è possibile cuocere la pizza in forno per venti minuti, tenendo una temperatura di circa 200 gradi. Anche in questo caso, dopo aver estratto la teglia e disposto altri ingredienti come mozzarella, pomodoro, formaggi o altre verdure a piacere, è necessario continuare la cottura per circa dieci minuti.

20 febbraio 2018
Immagini:
Lascia un commento