Non sarà stato probabilmente il più piacevoli dei risvegli, quello provato da un giovane australiano. Giunto in cucina per la consueta colazione, infatti, il ragazzo si è trovato a doversi confrontare con un pitone nella scatola dei corn flakes. Superato lo stupore iniziale, il serpente è stato preso in carica da alcune organizzazioni locali.

Il tutto succede a Davidson, nei pressi di Sydney, qualche giorno fa. Jared Smith, un giovane 22 enne, stava preparando la colazione quando ha notato uno strano oggetto sul tavolo della cucina. Di primo acchito ha pensato si trattasse di qualche prodotto comprato dalla madre, forse uno di quei cilindri in stoffa per bloccare gli spifferi di porte e finestre, poi si è accorto si trattasse di un serpente intento a entrare in una scatola di cereali.

Il pitone era più lungo di due metri e non posso credere possa essersi avvolto all’interno di questa piccola scatola.

Avvisato il padre, anch’egli stupito per il singolarissimo ritrovamento, e ripreso l’incontro in un video già diventato virale, il serpente è stato affidato alle cure di un’organizzazione locale. Genitore e figlio hanno infatti deciso di chiamare il News South Wales Wildlife, Information, Rescue and Education Service (WIRES), pronto a farsi carico del pitone. L’animale sarebbe quindi stato immediatamente liberato nei boschi adiacenti all’abitazione, su parere positivo dei proprietari, per non allontanarlo dal suo habitat. Pare che il serpente fosse tanto spaventato da stringersi all’interno della scatola, fino a richiedere la rottura della stessa per poterlo liberare.

Stando alle prime ipotesi, l’animale potrebbe essere entrato nell’abitazione alla ricerca di cibo e, sentiti i rumori degli abitanti, si sarebbe nascosto nella scatola di cereali per sentirsi protetto e al sicuro. Nel frattempo, il video condiviso sulla piattaforma YouTube è diventato immediatamente virale, con un numero consistente di condivisioni sui più vari social network.

10 marzo 2015
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento