Un gravissimo caso di maltrattamenti sugli animali è accaduto in quel di Pistoia, dove un uomo ha ridotto in fin di vita tre cani e pare fosse prossimo all’adozione di un quarto esemplare. Il padrone è stato denunciato alle autorità e rischia ora il carcere.

Il tutto è stato scovato dall’Enpa di Pistoia, che ha rilevato della condizioni di sopravvivenza tragiche per questi poveri cagnolini. Chiusi in gabbie anguste, sporche e spesso privati di acqua e luce, gli animali vivevano in una condizione di estrema precarietà nel bel mezzo di un bosco locale. Baracche in lamiera con entrate idonee solo ai cani, escrementi ovunque, acqua da mesi stagnante e mezzi di vera e propria tortura – come catene proibitive – compongono lo scenario a cui i volontari hanno dovuto assistere.

Un Pastore Tedesco, ad esempio, era legato a una catena così stretta tanto che la cicatrizzazione delle ferite ha portato a inglobare il metallo nella carne viva. I medici veterinari dell’Asl locale lo hanno quindi sottoposto a un intervento riparatore, della durata di ben 4 ore.

L’Enpa, che ha prontamente denunciato l’uomo per maltrattamento di animali, negli scorsi giorni è riuscita a convincere il carnefice canino a consegnare gli esemplari ai volontari. A quanto pare, nonostante fosse stato scoperto il suo recinto degli orrori, l’individuo ha proseguito nei suoi intenti scellerati cercando di adottare un quarto cane con l’aiuto del prestanome di un suocero.

I cani liberati sono stati ospitati nel canile di Pistoia e presto potrebbero trovare una nuova casa. Il Pastore Tedesco, invece, è attualmente in stato di convalescenza.

30 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
bob, martedì 7 maggio 2013 alle15:50 ha scritto: rispondi »

 Dovrebbero almeno mettere una foto con la sua faccia

Cinzia, martedì 7 maggio 2013 alle15:50 ha scritto: rispondi »

questo qua in prigione ci deve marcire!

marcogrigis, martedì 7 maggio 2013 alle15:50 ha scritto: rispondi »

I sequestri li determina la magistratura, non l'ENPA. Così come le condanne :)

Paolo Simionato, martedì 7 maggio 2013 alle15:50 ha scritto: rispondi »

"[...]L’Enpa, che ha prontamente denunciato l’uomo per maltrattamento di animali, negli scorsi giorni è riuscita a convincere il carnefice canino a consegnare gli esemplari ai volontari[...]".... E' RIUSCITA A CONVINCERE????? Ma ca**o... a fronte di un reato non era possibile disporre il sequestro anziché "convincere"??? ...ma pensa te! ...IN GALERA e con lo stesso trattamento altro che "convincere"!!

Lascia un commento