I piselli in padella sono un contorno semplice da preparare, che aggiunge al pasto una buona quantità di fibra alimentare: il condimento scelto e la quantità che ne viene utilizzata incide notevolmente sul valore nutrizionale di questa ricetta.

I piselli, infatti, sono legumi, poco calorici che apportano una quantità del tutto trascurabile di grassi: il vantaggio nutrizionale può essere preservato scegliendo la ricetta giusta.

Vediamo che cosa sono i piselli, le loro qualità nutrizionali e la ricetta base per prepararli in padella e servirli come contorno o, in alternativa, come condimento di un piatto di pasta o altri cereali, meglio se integrali.

Piselli

I piselli sono i semi del Pisum sativum una pianta erbacea annuale della famiglia Fabaceae. L’uso di questi legumi nell’alimentazione risale a epoche antiche, e oggi rappresenta uno degli alimenti più diffusi. I piselli vengono solo di rado essiccati, molto più comune è il loro uso come legume fresco, surgelato o conservato in salamoia.

Secondo i dati della FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, i piselli sono tra le leguminose più coltivate al mondo: in particolare sono al quarto posto, dopo soia, arachidi e fagioli.

Valori nutrizionali dei piselli

I piselli, rispetto agli altri legumi, contengono una quantità inferiore di carboidrati e proteine. Inoltre sono, come già visto, virtualmente privi di grassi. Queste caratteristiche ne fanno un alimento poco calorico: una porzione da 100 g di piselli apporta solo 80 kcal.

I piselli sono una buona fonte di fibra alimentare: 100 g garantiscono il 20% del fabbisogno quotidiano di fibra.

Buono è anche il contenuto di sali minerali, soprattutto potassio, ferro e fosforo. I piselli si distinguono anche per l’alto contenuto di acido folico: utile per la prevenzione di alcune malformazioni del neonato.

Piselli in padella: come prepararli e valori nutrizionali

Gli ingredienti per la ricetta base dei piselli in padella per 4 persone sono:

  • 800 g di piselli freschi o surgelati;
  • 3 cucchiai da tavola di olio extravergine di oliva, circa 30 g;
  • 20 g di cipolle bianche sminuzzate.

Prendete una padella antiaderente e versatevi la cipolla e l’olio extravergine di oliva, fate dorare senza friggere, quindi unite i piselli freschi o surgelati. Mescolate e lasciate cuocere a fuoco medio per 5 minuti circa. Aggiungete un mestolo d’acqua calda, quindi coprite con il coperchio e continuate la cottura per 30 minuti circa, aggiungendo altra acqua calda man mano che evapora.

Una porzione di piselli preparati con questa ricetta apporta 176 kcal, 11.1 g di proteine, 13.3 g di carboidrati, 8.7 g di grassi. Questi ultimi sono i grassi dell’olio extravergine di oliva, del quale sono note le qualità nutrizionali ed anche la buona stabilità in cottura dovuta al un punto di fumo sufficientemente elevato, grazie alla prevalenza di acido oleico. Interessante è l’apporto di fibra: ogni porzione ne contiene circa 12 g, il 48% del fabbisogno quotidiano.

I piselli in padella possono essere utilizzati sia come contorno che come condimento per un piatto di pasta, magari integrale. Le proteine dei piselli e quelle dei cereali si completano: il piatto diventa una buona fonte di amminoacidi essenziali. I legumi infatti sono poveri di amminoacidi solforati, che vengono integrati dai cereali.

La conoscenza delle qualità nutrizionali degli ingredienti facilita la preparazione di pasti equilibrati.

8 ottobre 2015
I vostri commenti
laura, giovedì 22 ottobre 2015 alle23:26 ha scritto: rispondi »

Vorrei saperne di più su cosa si può mangiare insieme e cosa sarebbe meglio invece non associare. Ottime le "monografie" sui vari alimenti, veramente esaustive e di facile comprensione!! Complimenti!

lavinia, domenica 11 ottobre 2015 alle9:18 ha scritto: rispondi »

Continuate a dare ottimi consigli !!!

Lascia un commento