Jinx è il protagonista di una terribile vicenda, un bellissimo esemplare di bulldog inglese di soli 5 anni. May Yee Polegato invece è la sua ex proprietaria nonché carnefice, autrice delle sofferenze e dei dolori inflitti all’animale. Il cane, dal carattere docile e mansueto, è stato colpito più volte con un corpo contundente tanto da fargli rischiare la vita.

Il piccolo è finito d’urgenza in una clinica veterinaria, a causa delle terribili ferite riportate, dove è stato soccorso e con difficoltà salvato. I medici hanno quindi deciso di denunciare la donna alle autorità canadesi, per violenze e maltrattamenti. Il tutto ha portato a una condanna esemplare: 5.000 dollari di multa e il divieto di possesso di cani per 10 anni.

Un caso senza precedenti che sarà sicuramente da esempio per il futuro, mettendo in guardia aguzzini e picchiatori folli incapaci di gestire la rabbia. La condanna per crudeltà, con relativa multa subita dalla donna, è la più alta nello stato canadese. Segna un punto di partenza per la salvaguardia degli animali, in quanto una violenza subita non è solo fisica ma anche psicologica ed emotiva.

Inoltre la predisposizione a picchiare un animale sottende un’aggressività latente anche nei confronti dei propri simili, cioè l’uomo. Qualunque sia stata la motivazione che ha spinto la donna a sfogare tanta brutalità, non la giustifica nè la scagiona. Ora il cane è sano e salvo, anche se ancora un po’ timoroso, di lui se ne sta occupando l’ex marito purtroppo all’oscuro di tutta la triste vicenda.

12 ottobre 2012
Lascia un commento