Non solo cani e gatti, spesso pronti a richiamare l’attenzione del proprietario pur di ottenere una coccola o una piccola leccornia, anche gli animali selvatici piangono. È quanto dimostra un video proveniente dal Sudafrica, pronto a immortalare il pianto, a dir la verità un po’ capriccioso, di tre intraprendenti e irresistibili cuccioli di rinoceronte. Un filmato divenuto immediatamente virale sui social network, dove da ore sta raccogliendo migliaia di condivisioni.

Il tutto accade presso il Wild Africa Rhino Sanctuary, una riserva-rifugio per rinoceronti in difficoltà. Tre cuccioli, purtroppo rimasti orfani poiché le madri sono state uccide dai bracconieri, si ritrovano uniti per la quotidiana poppata. Terminato il latte, però, decidono di manifestare il loro dissenso in modo più che evidente: uno dopo l’altro, infatti, si lanciano in un acutissimo pianto. Una sorta di fischio, del tutto singolare, con cui in tre esemplari hanno cercato di convincere lo staff della struttura a offrire qualche porzione extra del loro alimento preferito.

Per quanto simpatico e irresistibile, il filmato ha però un secondo scopo: sottolineare come la piaga del bracconaggio stia portando a un numero sempre più elevato di rinoceronti orfani, degli animali che cresceranno senza la fondamentale figura della madre, indispensabile per apprendere le insidie e i tesori delle distese africane. I rinoceronti sono fra gli animali più cacciati a causa del loro corno, molto richiesto sul mercato nero asiatico per la produzione di ritrovati pseudo-miracolosi della medicina tradizionale cinese.

19 maggio 2016
Fonte:
UPI
Lascia un commento