Volete aumentare la produttività dei dipendenti? Arricchite l’ufficio di piante. Questo il consiglio elargito ai datori di lavoro da un’équipe di psicologi australiani.

Il team di ricerca della Scuola di Psicologia dell’Università del Queensland ha studiato gli effetti della flora sui lavoratori, scoprendo che le piante in ufficio permettono di incrementare la produttività fino al 15% in più rispetto a chi lavora in locali spogli.

Chi lavora in un ambiente ricco di piante è più rilassato e si sente in qualche modo coccolato dai dirigenti. Il verde in ufficio dà la sensazione di un luogo di lavoro curato nei dettagli per assicurare il maggior comfort ai dipendenti. Sapere che i datori di lavoro hanno a cuore la qualità della vita delle persone assunte porta a dare il massimo nelle ore lavorative.

Lo studio australiano, pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Experimental Psychology, è il primo a esaminare gli impatti a lungo termine della flora sui dipendenti. Per due mesi i ricercatori hanno raccolto le sensazioni di un campione di lavoratori, confrontando gli stati d’animo di chi lavorava in un ambiente spoglio con le emozioni di chi invece trascorreva le ore lavorative in uffici ricchi di piante.

Dalle testimonianze dirette degli impiegati è emerso che la migliore qualità dell’aria aumenta i livelli di concentrazione e di conseguenza rende più produttivi. Come ha sottolineato il professor Alex Haslam, coordinatore dello studio:

Un ufficio verde comunica ai dipendenti che il datore di lavoro li apprezza e si cura del loro benessere. I dipendenti che provenivano da ambienti di ufficio spogli hanno registrato livelli accresciuti di benessere, risultanti in un posto di lavoro più produttivo.

In ufficio si trascorrono molte ore al giorno. Gli esperti invitano i datori di lavoro ad arricchire l’ambiente lavorativo con piante non solo per aumentare la produttività, ma anche e soprattutto per creare un clima salubre.

2 settembre 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento