PFU Zero: coste italiane, raccolti 50 pneumatici dal mare di Trani

Seconda tappa per la campagna PFU Zero sulle coste italiane. Promossa dall’associazione Marevivo e dal Consorzio EcoTyre, l’iniziativa è giunta a Trani, dove grazie all’impegno di sommozzatori locali sono stati recuperati dai fondali marini tranesi 50 pneumatici a fine uso. Un’operazione che ha potuto contare sul patrocinio del Ministero dell’Ambiente e di Federparchi-Europarc Italia, e la collaborazione con la Guardia Costiera.

All’evento tranesi di presentazione di PFU Zero sono interventi anche il sindaco di Trani Amedeo Bottaro, Carmen Parisio di Penta (direttore generale Marevivo) ed Enrico Ambrogio (presidente EcoTyre). Come riferito durante l’incontro, gli pneumatici a fine vita recuperati verranno trasportati dai mezzi EcoTyre verso gli idonei impianti di trattamento.

=> Leggi di più sull’Osservatorio italiano per pneumatici e PFU

Marevivo ed EcoTyre hanno sottolineato l’importanza del recupero di eventuali PFU presenti sui fondali marini in quanto catalogati come rifiuti “permanenti”, per i quali sarebbero stati necessari centinaia di anni prima di poterli dichiarare completamente degradati. Al contrario, sottolineano l’associazione e il consorzio, se smaltiti correttamente possono essere riciclati al 100% e impiegati per superfici sportive, fondi stradali o per l’arredo urbano.

=> Leggi di più sulla raccolta pneumatici di EcoTyre

Tra gli obiettivi anche e soprattutto quello di mettere a punto una mappa dei depositi abbandonati di PFU grazie al contributo degli enti locali. ha detto Enrico Ambrogio, presidente EcoTyre:

Ringraziamo l’amministrazione di Trani per aver ospitato il progetto PFU Zero sulle coste italiane e tutti i partner per il sostegno e il supporto logistico. Questo progetto, a cui teniamo particolarmente, riveste un ruolo fondamentale per la nostra attività di sensibilizzazione, centrale nella nostra mission, sulla gestione del fine vita degli pneumatici. Coinvolgendole con attività ludiche e di animazione, riusciamo ad arrivare facilmente alle nuove generazioni, tassello fondamentale per una corretta informazione.

21 maggio 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento