Di certo il prototipo che Peugeot presenterà al prossimo Salone di Francoforte farà parlare di sé, non fosse altro per la linea particolare e soprattutto perché questo mezzo è un “incrocio” tra una moto e un’auto.

Il Peugeot BB1, questo è il veicolo di cui stiamo parlando, si presenta infatti come un “ibrido” trasversale alle due tipologie di mezzo di trasporto. Anche se mancherà il volante, sostituito da un manubrio in puro stile motociclistico, in realtà esso appartiene al segmento delle microcar e dovrebbe, semmai arriverà sulle strade, andare a contrastare la piccola Smart.

La vetturetta francese in questione ha un design alquanto particolare, la linea della carrozzeria è infatti come se fosse inclinata in avanti, con un insieme di linee morbide alternate a linee tese e tagli netti come quelli presenti sulle fiancate.

La propulsione della microcar è affidata a due motori elettrici posizionati all’interno delle ruote posteriori e capaci di fornire 20 CV complessivamente, quanto basta per spingere la BB1 fino a 90 km/h, ovvero di soddisfare le esigenze basilari per la mobilità cittadina.

L’autonomia garantita dalle batterie agli ioni di litio cui si aggiungono i pannelli fotovoltaici sul tetto sarà invece di circa 120 km.

La BB1 rappresenta quindi un veicolo curioso e che non mancherà di riscuotere un certo interesse da parte degli appassionati. Difficile dire se arriverà mai sulle strade, ma quel che è certo è che almento alcune delle soluzioni da esso introdotte dovrebbe vedersi nei veicoli che entreranno in commercio in futuro.

15 settembre 2009
Lascia un commento