Pettorine o collari? Un dilemma che spesso attanaglia i proprietari di cani intenti nell’acquisto dell’articolo migliore. Ma se il collare vincola solo il collo dell’animale, la pettorina è in grado di imbracare con morbidezza il busto di Fido. È l’ideale per i cani dal collo delicato, magari di piccola taglia e un po’ testardi. Molti proprietari la preferisco perché più maneggevole, meno costrittiva e più comoda per il cane stesso.

In commercio esistono varie tipologie di pettorina, distinguibili per formato, tipo di chiusura e materiale. Ad esempio la pettorina fissa ideale per i cuccioli, la pettorina per cani più agitati che tendono a tirare o strattonare e quella scorrevole. Gli stessi esemplari socialmente utili, come i cani guida, indossano particolari pettorine a cui il compagno umano può appoggiarsi per deambulare in modo corretto. Gli stessi cani da soccorso e salvataggio ne vestono una, per consentire una presa salda e un recupero perfetto.

Tipologie di pettorina

Pettorina

English Bull Terrier Dog On The Beach via Shutterstock

La pettorina più diffusa è quella che in gergo è definita fissa, composta da un collare, un sottopancia e una fascia che unisce le due parti. Comoda, leggera, solitamente è in nylon resistente e a volte con inserti in tessuto imbottito. Ideale per cani di piccola taglia è indicata per i cuccioli alle prime armi, quindi per un più agevole trasporto in aiuto. Una sua variante più tecnica è la pettorina d’addestramento, che impedisce al cane di strattonare o tirare al guinzaglio. Aiuta nel controllo dell’animale durante le passeggiate, senza ferire o costringere il corpo dello stesso. È conosciuta anche come easy walk, viene spesso impiegata dagli addestratori professionisti nella gestione del carattere e andatura di Fido.

Quindi la pettorina scorrevole composta da due fasce che passano sotto le ascelle del cane, per poi ricongiungersi all’altezza delle scapole. Molto comoda e morbida è adatta per animali tranquilli e di piccola taglia, un esemplare troppo agitato subirebbe lesioni e sfregamenti sotto le ascelle. Ogni tipo di pettorina può prevedere parti imbottite, oppure varianti in pelle e cuoio. Tutte regolabili e adattabili si possono scegliere in base al formato e alla stazza del cane. Le chiusure possono contemplare ganci, clip oppure velcro. In caso di cani di taglia mini le pettorine possono trasformarsi in piccoli abitini e cappottini. La variante più complessa è rappresentata dalle pettorine per cani guida o da soccorso.

Pettorina e comportamento

Ogni addestratore ed educatore, oppure negozio specializzato, potrà consigliare la giusta pettorina per il vostro amico. Prima di ogni acquisto Fido dovrà imparare comunque a indossare il classico collare, requisito che contempla la capacità di camminare a guinzaglio senza strattonare o tirare. La pettorina, dal punto di vista comportamentale, non esclude il collare ma lo completa.

11 febbraio 2014
I vostri commenti
Claudio, lunedì 14 luglio 2014 alle12:14 ha scritto: rispondi »

Buongiorno, vorrei chiedere un consiglio sulla pettorina da comprare per il mio cane, un cucciolo di pastore tedesco. Girando in rete ho visto questo sito e vorrei sapere quale tra i modelli potrebbe essere il più adatto, grazie.

Viola Yael, mercoledì 12 febbraio 2014 alle1:10 ha scritto: rispondi »

Ciao Silvia, grazie per la precisazione. Abbiamo indicato che la easy walk è spesso utilizzata dagli addestratori, essendo una pettorina molto particolare. La pettorina è più comoda per il cane, perché non vincola solo il collo, nel caso di un cane vivace evita che si soffochi.

Silvia, martedì 11 febbraio 2014 alle12:47 ha scritto: rispondi »

Sperando che i commenti siano ora funzionanti... La pettorina NON insegna al cane a non tirare anzi lo facilita (altrimenti non la metterebbero ai cani da slitta). Quella che sfrega sotto le ascelle può infiammare i linfonodi e modificare in modo scorretto l'andatura , specialmente nel cucciolo. Meglio quella ad H. Tuttavia se il cane mal sopporta di sentirsi intrappolato, va bene anche il collare (anche più difficile da mangiarsi). L'easy walk va utilizzata solo con l'aiuto dell'educatore, infatti pochissimi la calzano correttamente, che spieghi pro e contro.

Lascia un commento