Paura in Francia per una fuga di idrocarburi causata dalla rottura di un condotto sotterraneo nella zona nord-occidentale della Loire Atlantique. Lo sversamento di greggio è avvenuto il 5 aprile scorso nella rete gestita dalla compagnia Total, all’altezza del Comune di Sainte-Anne-sur-Brivet.

A cedere è stata la conduttura sotterranea che collega la raffineria Total di Donges al deposito situato a Vern-sur-Seiche, piccolo Comune vicino a Rennes, nel dipartimento di Ille-et-Vilaine. Le autorità locali sono state informate dell’incidente intorno alle 10 e 30 del mattino. L’immediata attivazione del piano di emergenza ha portato all’evacuazione di una ventina di abitanti della zona. La misura ha interessato dieci abitazioni situate all’interno del perimetro dell’incidente. I residenti sono stati alloggiati nelle strutture comunali, in attesa di poter rientrare nelle loro abitazioni.

Stando alle prime ricostruzioni dell’incidente a causare la rottura del condotto è stato un tecnico di un’altra compagnia, che stava lavorando al potenziamento di una linea ad alta tensione. Gli scavi hanno causato la rottura accidentale delle tubature all’altezza della località nota come “Tragouët”. Le infrastrutture, dotate di un diametro di 800 millimetri, vengono utilizzate per trasportare gasolio o benzina dalla raffineria al deposito della Total.

In un comunicato la compagnia petrolifera si è detta rammaricata dall’incidente e ha reso noto di aver immediatamente interrotto l’attività dell’impianto a seguito dello sversamento. Il tratto della conduttura interessato dal cedimento è stato isolato. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i tecnici della raffineria per arrestare la perdita di petrolio e limitare l’area interessata dallo sversamento.

Le prime stime dell’incidente effettuate dalle autorità locali parlano di una perdita di almeno 550 mila litri di greggio, mentre la Total ha stimato la fuoriuscita in 380 mila litri. Le autorità hanno invitato i residenti a non consumare l’acqua dei pozzi situati nel perimetro dell’incidente e a non usarla per far abbeverare il bestiame e gli animali domestici. L’acqua potabile non è invece stata interessata dalla contaminazione.

Il sindaco di Sainte-Anne-sur-Brivet Philippe Belliot ha denunciato che sono state trovate tracce di idrocarburi 800 metri a valle dell’incidente e che chiederà i danni ai responsabili. La notizia dell’incidente in Francia è arrivata in Italia a pochi giorni dal referendum anti-trivelle, fissato per il 17 aprile. Un ulteriore monito a sostegno delle ragioni del Sì.

8 aprile 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento