Un’iniziativa sperimentale vedrà l’affiancamento di cani e bambini nel reparto di Neuroriabilitazione della sede di Palidoro dell’ospedale pediatrico Bambin Gesù. Si chiamerà Qua la zampa e, per la prima volta, vedrà l’inserimento di un animale all’interno di una struttura ospedaliera in qualità di supporto medico e Pet Therapy.

In collaborazione con Anucss Onlus (Associazione Nazionale Utilizzo del Cane per Scopi Sociali), l’iniziativa prevede la presenza di cani addestrati per la Pet Therapy e la riabilitazione. Animali dall’indole serena, adattabile, estremamente educati ed addestrati al rapporto con persone con disabilità; una presenza indispensabile al fianco dei più piccoli, spesso demotivati ed abbattuti dal ricovero ospedaliero.

In particolare se questa degenza è obbligatoriamente lunga e faticosa, ed i piccoli sono vittime di disabilità motorie importanti. Il cane svolgerà un ruolo di affiancamento, atto a spronare e motivare i bambini attraverso il gioco e la presenza costante. Abbiamo sottolineato più volte l’importanza della dinamica relazionale che si viene ad instaurare tra animali e pazienti, oltre alla preziosità di un rapporto sano ed emotivamente pulito.

L’empatia tra cane e bambino è preziosa, come sottolineato da una nota dell’ospedale pediatrico:

«Il pet-coaching rappresenta una delle attività innovative messe in campo dal Bambino Gesù a supporto delle tecnologie robotiche di ultima generazione come il sistema nella riabilitazione dei piccoli con lesioni di natura neurologica».

17 settembre 2012
Lascia un commento