Pesticidi negli assorbenti: authority francese chiede di eliminarli

I pesticidi sarebbero contenuti anche in assorbenti commercializzati in Francia. Lo ha riscontrato un rapporto dell’Agenzia francese per la sicurezza alimentare, l’ambiente e il lavoro. Attraverso dei test, gli esperti hanno evidenziato che nei tamponi ci si potrebbe ritrovare in presenza di idrocarburi policiclici aromatici, ftalati, diossine e furani.

Si tratta tutte di sostanze chimiche che potrebbero essere considerate pericolose per la salute. Questi pesticidi potrebbero avere effetti cancerogeni o tossici. Potrebbero inoltre intervenire nel determinare mutazioni genetiche o agire come interferenti nel sistema endocrino.

=> Leggi di più su pesticidi e rischio obesità e diabete

Gli studiosi non sono riusciti a capire precisamente come questi pesticidi siano finiti negli assorbenti. Hanno dichiarato che i materiali di fabbricazione spesso non sono documentati in maniera esatta. Dalle indagini è emerso che le sostanze chimiche non sono state aggiunte intenzionalmente. Quasi sicuramente sono state riscontrate a causa della contaminazione delle materie prime e dei processi di produzione.

È possibile che si tratti di pesticidi utilizzati nelle coltivazioni di cotone, da cui si estraggono i materiali per la realizzazione degli assorbenti. Le autorità rassicurano sul fatto che non ci sarebbe un rischio concreto per la salute, perché le concentrazioni rilevate sono state molto basse. Tuttavia hanno chiesto alle industrie di eliminare queste sostanze chimiche o di ridurle il più possibile.

20 luglio 2018
Lascia un commento