Diversi esemplari di pesce palla maculato sono stati avvistati in questi giorni nei pressi delle coste di Bari ed è immediatamente scattata l’allerta. Questo particolare tipo di animale non va assolutamente mangiato in quanto è estremamente tossico. A lanciare l’allarme è stato l’ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, dopo che a Molfetta ne è stato pescato un primo esemplare. Un cittadino, esperto, ha fortunatamente parlato con il pescatore prima che questo animale venisse venduto ed è stato così evitato il peggio.

=> Leggi l’allerta ISPRA sul pesce scorpione velenoso

Da qui è stato contattato poi l’ISPRA, che ha cercato immediatamente di allertare la popolazione locale sulla pericolosità del pesce palla maculato che, anche se viene cotto, resta comunque molto tossico. Inoltre bisogna stare attenti al potente morso dell’animale non appena pescato. Per il resto, se il pesce palla maculato viene semplicemente a contatto con altri pesci non ci sono rischi di contagio.

=> Scopri quali sono i 10 cibi più pericolosi al mondo

Non è la prima volta che vengono pescate queste particolari specie, già nel 2013 l’ISPRA aveva dovuto lanciare una campagna di comunicazione per avvertire i pescatori della pericolosità di questo animale che è arrivato nel Mediterraneo dal Canale di Suez nel 2003 e ha invaso in pochi anni il nostro mare.

L’ISPRA ha così invitato tutti coloro che si imbattono nel pesce palla maculato a segnalarlo all’indirizzo pescepalla@isprambiente.it, “documentando se possibile con foto o video”.

25 ottobre 2017
Lascia un commento