A fronte di una pesca sempre più intensiva, la salvaguardia degli oceani e delle risorse ittiche è oggi un impegno di cruciale importanza. Anche i consumatori possono fare la loro parte scegliendo prodotti provenienti da pesca sostenibile, riconoscibili dal caratteristico marchio blu MSC.

Ma cosa si intende per pesca sostenibile e certificata MSC? Qual è il ruolo di Marine Stewardship Council e cosa fa per le aziende di prodotti ittici?

Che cosa si intende per pesca sostenibile e certificata MSC

Il mare è un bene prezioso per l’uomo, così come la fauna che lo popola. C’è però un dato allarmante al riguardo: una percentuale sempre più alta delle sue riserve ittiche è oggi sovrasfruttata, cioè pescata più velocemente di quanto riesca a riprodursi. Le modalità di pesca giocano un ruolo fondamentale sulla salute degli oceani e sulla loro ricchezza futura.

La pesca sostenibile è un tipo di pesca responsabile che prende in considerazione l’intero ecosistema marino.  L’obiettivo primario è quello di migliorare l’efficienza dei metodi di gestione e di approvvigionamento, al fine di ridurre il più possibile l’impatto ambientale.

Per valutare se un tipo di pesca è sostenibile e ben gestita si fa riferimento allo standard di Marine Stewardship Council, o MSC, una organizzazione indipendente non-profit. Nata per tutelare il futuro dei mari attraverso una certificazione credibile, propone un programma trasparente e aperto, che coinvolge pescatori, organizzazioni ambientaliste, istituzioni e scienziati. Per ottenere il riconoscimento di pesca certificata MSC, i pescatori o le flotte pescherecce devono rispettare severi standard.

Una prima valutazione riguarda la sostenibilità della pesca, secondo tre criteri fondamentali:

  • la salute a lungo termine dello stock ittico;
  • l’impatto sull’ecosistema;
  • la gestione efficace dell’attività di pesca, compreso il rispetto di tutte le normative locali, nazionali e internazionali.

Oltre a garantire che le attività di pesca rispettino i suoi elevati standard, MSC assicura anche la tracciabilità dei prodotti ittici attraverso la sua certificazione Catena di Custodia, consentendo di conoscere il viaggio effettuato da un prodotto ittico certificato, dal mare al piatto.

Le attività di MSC per una pesca sostenibile

Il programma dedicato alla pesca certificata MSC è un progetto ambizioso, che mira a trasformare radicalmente il mercato mondiale dei prodotti ittici. Sono tante le attività intraprese a sostegno di una pesca più sostenibile, tra le quali:

Definizione degli standard: MSC elabora insieme ai diversi attori del mondo della pesca (pescatori, aziende, organizzazioni ambientaliste, scienziati) degli standard credibili e riconosciuti per la pesca sostenibile.

Oltre agli standard relativi alle attività di pesca, l’altro importante standard che MSC elabora è quello relativo alla tracciabilità e riguarda le aziende di commercializzazione, lavorazione e produzione di prodotti ittici. Questo standard garantisce la provenienza dei prodotti ittici, certificandone il percorso lungo l’intera filiera.

A tutela della massima trasparenza e imparzialità, MSC ha scelto di affidare a terze parti il processo di valutazione e le successive ispezioni. MSC rivede inoltre i suoi standard periodicamente, affinché siano sempre indicatori validi ed efficaci dell’ecosostenibilità marina e della tracciabilità.

Partnership con le aziende: Con il suo programma di certificazione, MSC offre alle aziende del settore ittico un modo per essere riconosciute e apprezzate per la propria sostenibilità ambientale. Questo permette loro di offrire prodotti sostenibili, il cui valore è sempre più importante per il consumatore finale.

Il processo che porta ad un vero cambiamento nel mercato in termini di sostenibilità è il processo virtuoso che viene spinto dalle prime aziende che offrono prodotti MSC, creando così un’offerta di prodotti sostenibili e certificati. Questa offerta, grazie all’attività di comunicazione che rende i consumatori sempre più consapevoli, si trasforma in nuova domanda che spinge altre aziende ed altri pescatori a entrare nel programma.

Sostegno dei paesi in via di sviluppo: Metà del pescato a livello globale proviene da paesi economicamente arretrati e caratterizzati da un alto tasso di povertà, dove il pesce rappresenta una fonte vitale di nutrimento e reddito per milioni di persone. MSC ha quindi scelto di adottare un programma speciale, il Developing World Fisheries Program, che garantisce pari opportunità ai pescatori dei paesi in via di sviluppo per ottenere la certificazione MSC e per accedere al mercato dei prodotti ittici sostenibili.

Sensibilizzazione del consumatore: Il programma di pesca certificata MSC non si esaurisce con la certificazione che i prodotti siano approvvigionati e preparati in maniera responsabile, ma coinvolge anche i consumatori, rendendoli veri e propri propulsori del cambiamento. Attraverso attività di sensibilizzazione ed educazione sul significato e sull’importanza del marchio blu, MSC fornisce loro tutte le informazioni necessarie per fare scelte d’acquisto consapevoli, volte alla conservazione dell’ambiente marino attuale e futuro.

Per approfondire al meglio il tema della pesca sostenibile e certificata ti consigliamo la lettura delle seguenti fonti:

30 maggio 2017
Lascia un commento