Perla, il gatto nero salva vita

Perla è una meravigliosa gatta dal manto nero di proprietà di Maria Gillon, una ragazza di soli 13 anni affetta da una disfunzione cardiaca piuttosto seria. La malattia invalidante, che le trasforma ogni giorni in un dilemma, si chiama tachicardia cardiaca. Spesso la giovane ha degli attacchi piuttosto forti, che le impediscono di parlare o muoversi. Purtroppo evolvono in veri attacchi di cuore che, se non bloccati tempestivamente, potrebbero degenerare drammaticamente.

Ma Maria ha la fortuna di avere accanto a se una piccola assistente, una vera salvavita e protettrice del suo giovane cuore. Ogni volta la ragazza è preda di un attacco, la gatta corre dalla madre Adele e le mordicchia mani e piedi per avvisarla dell’urgenza. E se l’attacco giunge di notte, Perla prosegue nel suo gesto fino al risveglio della donna, la quale chiama immediatamente il pronto intervento.

La malattia che ha colpito Maria è parzialmente mortale e senza l’intervento di Perla non avrebbe potuto superare alcune gravi crisi notturne. Un vero angelo custode, una piccola guardia del corpo arrivata in casa Gillon a sole 8 settimane di vita. La famiglia vive a Midlothian, in Scozia, e dall’arrivo della gatta nera si è sentita subito più tutelata e protetta.

Sembra un’assurdità ma, a chi possiede un animale d’affezione, sono ben note le capacità, le predisposizioni e l’intelligenza di un cane e di un gatto. Maria e Perla infatti vivono in simbiosi, la gatta dorme con la giovane così da scattare in piedi per dare l’allarme. Nonostante una volta sia stata investita, riportando traumi e seri danni, ora è completamente guarita e sana.

La sua assenza avrebbe gravato seriamente sull’equilibrio di casa Gillon, che presto si avvia verso una risoluzione chirurgica per Maria. La giovane, in lista per un’operazione, probabilmente potrà superare il tutto e godersi i benefici e la spensieratezza della sua giovane età.

30 novembre 2012
Lascia un commento