Perché i Labrador hanno sempre fame?

I cani sono animali golosi, voraci e sempre affamati. Ma c’è una razza in particolare che dimostra una passione smisurata nei confronti del cibo, tanto da ingrassare rapidamente. È quella dei Labrador: dei giocosi e simpatici quattro zampe, nonché fra i cani più acquistati, adottati e accolti in casa. La loro inclinazione al cibo non è una conferma data solo dalla quotidianità, ma una testimonianza scientifica che giunge dall’Università di Cambridge.

Secondo gli studi effettuati, i Labrador sarebbero geneticamente differenti, una variazione che li spingerebbe verso il cibo in modo spasmodico e ossessivo. Lo studio ha trovato spazio sulla rivista Cell Metabolism e si basa sull’osservazione genetica di 310 esemplari, a fronte delle abitudini alimentari quotidiane e della pesatura dei singoli cani.

=> Scopri il Labrador Retriever


Dalla ricerca è emerso che un quarto dei quadrupedi osservati possiede questa variazione genetica, che li spinge ad abbuffarsi e a ingrassare velocemente. L’osservazione ha puntato il dito proprio sul peso di questi cani, che sono risultati più pensanti di circa 1,9 chili. La razza Labrador è molto presente all’interno delle dimore di tutto il mondo, sia come animali di affezione che da lavoro o da assistenza. Chi ha la possibilità di spartire con loro spazi e affetto può confermare la voracità con cui affrontano il pasto, la velocità e la golosità con cui si nutrono. Una condizione che si ripercuote negativamente sul loro fisico, ma anche sulla salute degli stessi. I Labrador sono predisposti per l’obesità ma anche per la torsione intestinale.

=> Scopri la crisi di mezza età dei Labrador


Sono animali facili da addestrare, perché amano compiacere il proprietario, piuttosto socievoli, fedeli, intelligenti e allegri. Le ricompense elargite come premio spesso aumentano la circonferenza del cane, perché il cibo viene utilizzato come agente motivante a fronte della golosità dimostrata. Gli scienziati consigliano ai proprietari di non eccedere con crocchette e premi, aumentando l’attività fisica per mantenere più contenuta la linea del corpo. Ma, al contempo, escludono una modifica di questa variazione genetica, perché potrebbe snaturare l’essenza di questa razza.

19 settembre 2017
Lascia un commento