Perché il gatto vuole mangiare di continuo?

A tutti sarà capitato di notare un periodo di ingordigia del proprio gatto, soprattutto nei mesi invernali. Il micio sembra essere insaziabile, chiede la pappa di continuo e non si ferma dal sgranocchiare crocchette nemmeno quando in evidente sovrappeso. E, fatto non da poco, qualora si optasse per una rigida dieta il gatto si trasforma in un essere stressante 24 ore su 24. Da dove deriva questo bisogno di cibo, come può essere risolto e quali problemi sottende?

Sebbene sia normale che d’inverno il gatto senza bisogno di più cibo, un’alimentazione ingorda e continua non è di certo un fatto salutare. Anche perché, molto spesso, l’animale presenta poi problemi di defecazione o di rigurgito. Il primo fatto da verificare, allora, è che l’alimentazione sia equilibrata. Il gatto potrebbe voler mangiare di continuo perché carente di qualche sostanza nutritiva: la pappa apporta tutte le proteine necessarie? Le pietanze sono sempre proposte con una certa regolarità? Vi è la giusta dose di fibre e carboidrati? L’acqua è offerta in grande quantità?

Non si può escludere, poi, il fattore golosità. Esattamente come gli umani, anche gli animali possono soffrire di gola. Quindi l’alimentazione forsennata diventa semplicemente un modo per soddisfare la dipendenza dal gusto, senza che a questa corrisponda una situazione di effettiva fame o di malnutrizione.

Infine, il gatto potrebbe essersi buttato sul cibo per la carenza di qualche altro elemento, quasi sempre di natura psicologica. Una carenza d’affetto, un periodo di stress, un mese in cui il padrone si è dimostrato più assente del solito. Così come noi umani siam soliti ingurgitare cioccolato e dolciumi per superare una delusione amorosa, anche il gatto potrebbe sopperire ai suoi disagi emozionali con il cibo. Si provi, allora, ad aumentare il tempo dedicato a coccole e giochi.

30 novembre 2012
Fonte:
Lascia un commento