I cani sono amici amorevoli, adorabili e giocherelloni: spartiscono con l’uomo tempo e abitudini quotidiane. La convivenza fianco a fianco permette la crescita di un legame forte, duraturo e molto intenso, così saldo da identificare nel cane un compagno fondamentale. Sarà la loro innata gioia, l’atteggiamento sempre allegro e voglioso di coccole e di gioco, ad avere un effetto benefico sull’animo del proprietario. Per questo la presenza del quadrupede è scientificamente considerata benefica, sia per il benessere del corpo che per l’umore. Con effetti davvero profondi contro la depressione, un fatto importante per chi ne è vittima e ne soffre da tempo.

Contatto fisico

Il cane chiede costantemente il contatto fisico, sia vicinanza che carezze, una necessità che aiuta automaticamente chi soffre di depressione. Abbracciare e coccolare Fido permetto il rilascio dell’ossitocina, l’ormone che riduce i livelli di stress nel cervello e favorisce la serenità. Dare la zampa, leccare il viso, sedersi sul letto accanto al proprietario, rotolarsi sulla pancia sono tutte richieste di carezze che costringono l’uomo al contatto fisico e quindi all’espressione di un’emozione.

=> Scopri come i cani percepiscono le emozioni umane


Umore

La naturale allegria e spontaneità del cane spinge al cambio di umore, anche da parte di chi soffre profondamente. L’imprevedibilità legata alle manifestazioni di affetto del quadrupede rende positiva la sua vicinanza, tanto da creare un effetto sorpresa che stupisce chi lo osserva. Giocoso, allegro e bisognoso di attenzioni, il cane sprona l’interlocutore a prestargli interesse, spostando anche per pochi momenti il focus del proprietario.

Responsabilità

Un cane rende responsabili perché necessita di cure quotidiane: dalla semplice passeggiata all’alimentazione, fino all’attenzione per qualche coccola. Vivere con Fido sprona a uscire di casa, anche per un semplice giro del quartiere, permettendo alla routine legata alla depressione di interrompersi momentaneamente. Vivere con lui spinge a trovare nuova energia e nuovi impulsi, focalizzando l’interesse sul quadrupede e le sue necessità.

=> Scopri perché il cane è il miglior confidente dell’uomo


Amici e confidenti

La sua presenza affettuosa sprona alla confidenza, alla chiacchiera e all’interazione. Non è così anomalo interagire e parlare con il cane, perché l’animale non giudica, ma si limita ad ascoltare attentamente permettendo all’interlocutore uno sfogo liberatorio. Il cane è in grado di ascoltare per ore e ore, senza sosta e senza annoiarsi, e offre conforto e affetto in caso di lacrime e tristezza. Fido comprende e percepisce empaticamente lo stato d’animo di chi lo interpella, per questo si avvicinerà per donare amore e sostegno anche solo con la sua presenza.

Assistenza e supporto

La certezza della presenza del cane all’interno delle mura domestiche è puro conforto per chi soffre di depressione, perché è una vicinanza incondizionata, spontanea e diretta, senza filtri. La sua accoglienza sempre esagerata ma sincera è in grado di spazzare via in un solo colpo la tristezza della giornata, l’inadeguatezza provata e le nuvole scure dell’umore. Fido è un vero toccasana, la medicina migliore per curare le ferite dell’animo.

19 ottobre 2017
Lascia un commento