Non capita raramente di vedere il cane d’affezione con qualche strano oggetto tra le fauci: un giocattolo, una ciabatta, un calzino scovato per caso sul pavimento del bagno. E altrettanto sovente capita che il quadrupede non se ne voglia più separare, trasportando il suo ambito tesoro all’interno della propria cuccia. Per quale motivo, tuttavia, il cane ruba i più svariati oggetti?

Sono molte le motivazioni che possono spingere il cane a fare incetta di oggetti della casa, anche fra più insoliti. A volte si tratta di un comportamento normale dettato dalla sua natura, quella da curioso animale da riporto, altre potrebbe essere però rischioso per la sua salute. Di seguito, le motivazioni più comuni, da verificare però con i consigli del proprio veterinario di fiducia.

Dagli oggetti al cibo: cosa fare

Come già accennato, sono diverse le ragioni che possono spingere Fido a rubare qualche oggetto della casa. La principale, nonché la più diffusa, è quella del gioco: il cane percepisce la ciabatta, oppure un calzino, come un giocattolo tutto pensato per il suo divertimento. Questi quadrupedi, soprattutto se di giovane età, amano infatti mordicchiare oggetti, trascinarli per la casa o custodirli gelosamente nelle loro cucce. Naturalmente, non si può considerare il tutto come un furto vero e proprio, anche quando l’elemento sottratto non è di proprietà del cane: l’animale, infatti, vede semplicemente un oggetto che attira la propria curiosità e lo raggiunge. Da evitare, di conseguenza, delle punizioni troppo gravi.

A volte, il furto domestico può però essere sintomo di un disagio comportamentale. Non capita di rado, infatti, che i quadrupedi si approprino di oggetti per attirare l’attenzione del proprietario: in questo caso, potrebbero segnalare la necessità di maggiore tempo da dedicare al gioco, la voglia di uscire di casa oppure una fase di stress sopportata nell’abitazione. Non bisogna escludere, inoltre, come semplicemente il cane potrebbe prendere un elemento affinché il proprietario lo raccolga e lo rilanci.

Spesso e volentieri, infine, l’oggetto dell’attenzione del cane non è un oggetto inanimato, bensì del cibo. Basta distrarsi un attimo, affinché Fido sottragga bistecche e manicaretti con un balzo da provetto atleta. Nella maggior parte dei casi, il cane sta semplicemente cercando soddisfazione ai suoi desideri: per sua natura, non è raro che l’animale cerchi continuamente del cibo. A volte, però, potrebbe essere indice di una nutrizione non sufficiente oppure non gradita, soprattutto quando associata a un peso ridotto rispetto a età e razza.

Considerato come questi comportamenti canini potrebbero essere anche pericolosi – il cane potrebbe ingurgitare delle porzioni di plastica bloccando così stomaco e intestino, oppure nutrirsi più del dovuto – come comportarsi? Se l’esemplare ruba degli oggetti, è opportuno aumentare i giocattoli a sua disposizione, mantenendo gli elementi potenzialmente pericolosi della casa – dalle ciabatte ai dispositivi elettronici – sempre lontano dalla sua portata. Se preferisce invece del cibo, è utile discuterne con il veterinario per vagliare la possibilità di un cambio di dieta, così come anche per verificare e apprendere le norme di una corretta alimentazione.

14 agosto 2015
Fonte:
Lascia un commento