Perché il cane ringhia: 5 motivi

Spesso associato a un atteggiamento aggressivo, ringhiare rientra nel linguaggio comune del cane, non solo come verso di avvertimento ma anche come espressione positiva e di gioco. A incidere è la tonalità dello stesso, associato al linguaggio del corpo, che può definire la reale intenzione del quadrupede. Riconoscere il suono emesso durante il ringhio potrebbe apparire complesso, ma in realtà è molto facile e immediato. Gli educatori cinofili consigliano di non fermare mai questo atteggiamento, e neppure di sgridare il cane, perché questi lo utilizza come un segnale di avvertimento necessario. La possibilità di comprendere adeguatamente il linguaggio di Fido consente un’interazione completa, quindi l’interpretazione è utile per rispondere alle necessità dello stesso quattro zampe.

Gioco e combattimento

Spesso il ringhio appare durante il gioco tra simili e con il proprietario, come ad esempio il tiro alla fune o la lotta: è un atteggiamento allegro e scherzoso. Potrebbe crescere di intensità se il cane è molto eccitato dalla situazione o se dall’attività ludica si passa al combattimento. Anche in questo caso la lotta potrebbe essere un gioco, da interrompere solo se assume sfumature aggressive e violente.

=> Scopri perché il cane mostra i denti sorridendo


Gioia

Cane che abbaia

Il cane può ringhiare anche quando è felice e mostra gioia, quando cerca attenzioni e coccole, modulando la tipologia del verso e la sua sonorità. Non è un atto da temere ma è parte attiva del dialogo canino con il proprietario, una conversazione serena che contempla sonorità e versi vari.

Paura

Alcuni cani possono risultare timorosi e per questo ringhiare: è il loro modo di comunicare la necessità di creare distanza tra loro e i presenti. Il ringhio sottende paura e stress, perché il cane si sente a disagio e avverte una minaccia. Se l’animale è territoriale e non ama il passaggio davanti alla cuccia o al cancello di casa, è bene rispettare la sua richiesta cambiando direzione.

Frustrazione

Cane sorriso1

L’animale è recluso, bloccato in un recinto e per questo ringhia, perché vorrebbe abbandonare questo genere di costrizione o raggiungere qualche suo simile. La sua è una richiesta che trasmette minaccia, ma anche un senso di frustrazione per l’impossibilità di vivere serenamente la sua libertà.

=> Scopri le espressioni del cane


Avviso

Quando il ringhio mostra aggressività è importante creare distanza con il quadrupede, senza mai fissarlo negli occhi ma muovendo il corpo di lato. L’amico lancia un segnale di avviso: potrebbe attaccare perché spaventato o timoroso, quindi non è bene allontanarsi mostrando le spalle.

2 ottobre 2018
Lascia un commento