L’attrazione fatale del gatto per il laser è quotidianamente testimoniata da centinaia di video e fotografie sul Web. La semplice visione della lucina rossa spinge il micio a interrompere qualsiasi attività e a lanciarsi nell’inseguimento, tanto da perdersi per ore e ore di gioco. Da dove deriva questa attrazione e perché il gatto non sembra riuscirne a farne a meno?

>>Scopri perché il gatto non smette di miagolare

A rispondere a questa domanda ci prova il dipartimento di psicologia dell’Università di Toronto, con un esperimento condotto sugli umani trasportabile, però, anche in ambito felino. Durante i test, ad alcune persone sono stati mostrati dei puntini su uno schermo, molto simili in forme e movimento alle palline del classico videogioco Pong. Di tanto in tanto, sul display sono stati mostrati in rapida sequenza dei puntini molto rapidi ed evanescenti, per analizzare le differenze di reazione rispetto a un modello di spostamento a previsione, ovvero dove gli spettatori si possono lecitamente attendere la direzione. Il risultato è che il cervello, vedendosi improvvisamente stupito, considera quei pallini come oggetti “vivi” in grado di catalizzarne l’attenzione.

Lo stesso avviene nei gatti con il laser: la piccola lucina emessa, essendo molto rapida e mutevole, trae in inganno l’animale. Il cervello la analizza come se fosse un piccolo animaletto, un insetto da catturare, e così il micio ne rimane stregato. Ma attenzione a non esagerare perché, a differenza degli umani provvisti di apposite strutture cognitive in grado di distinguere la luce da un essere vivente, il gatto potrebbe sviluppare problemi comportamentali. Così spiega Nicholas Dodman, docente di comportamento animale alla Tufts University:

Sono così spinti dal desiderio della preda che una volta iniziata la caccia non riescono più a smettere. Diventa quindi un problema comportamentale. Considero la caccia alla luce una patologia quando i gatti continuano ad avvicinarsi a una luce o a un’ombra e tentano di catturarla. Spendono la loro intera esistenza sperando e aspettando [di catturare la preda].

Insomma, meglio allora non esagerare con il laser: il gatto ne potrebbe diventare dipendente.

16 luglio 2013
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento