L’idea di costruire una piscina in giardino è spesso vincente, in particolare se le temperature sono alte e il mare lontano. Scelta piuttosto in voga negli Stati Uniti, ma non priva di risvolti un po’ macabri. Se da un lato è un luogo di relax estivo, dall’altro può trasformarsi in una trappola per gli animaletti che animano le nottate. E così insetti, rane, lucertole, topolini e molti altri finiscono per cadervici, trovando la morte. Questa continua moria di esemplari ha convinto Rich Mason a cercare una soluzione. L’uomo, un biologo esperto di fauna selvatica originario del Maryland, è stato interpellato da molti amici proprietari di piscine casalinghe. E così, armatosi di pazienza e inventiva, ha cercato nel box di casa un po’ di materiale da combinare.

Dopo una ricerca online, il biologo ha creato una piccola pedana, che fosse comoda e agibile anche dal più piccolo degli animali.

=> Scopri come allevare le rane


Un attrezzo rudimentale, con una parte galleggiante, una rete dove aggrapparsi e uno scivolo per la risalita. Il materiale è in parte ruvido, così da impedire la ricaduta in acqua. Ciò che sorprende è come molti esemplari, considerati amanti dell’acqua, non riescano a trovare una via di fuga finendo per soccombere. Un esempio sono le rane e anche i piccoli di anatroccolo, impossibilitati a uscire dalla piscina perché troppo alta.

=> Scopri le curiosità sui pipistrelli


L’articolo, nato come piccolo prototipo, ha riscontrato un notevole successo finendo sul mercato. Ribattezzato FrogLog, possiede un’efficacia pari al 98%, permettendo il salvataggio di molti animali notturni. Come mostrano le testimonianze pubblicate anche sulla pagina Facebook, il risultato è evidente, non solo per rane e lucertole. Ma anche per moltissimi altri esemplari come coniglietti, topolini, serpenti, pipistrelli, uccellini, scoiattoli e anatroccoli. La pedana non è fissa quindi si può spostare in base alle necessità e all’occorrenza. Molti quelli che la utilizzano anche come base dove riposare o da sfruttare per fare un tuffo, per poi ritornare a riva. Un prodotto davvero utile, che si è guadagnato il rispetto di moltissimi amanti degli animali in tutto il mondo.

28 giugno 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento