Di lui avevano parlato tutte le TV ed i quotidiani made in USA, commuovendo l’intera popolazione. Ma la sua storia aveva fatto il giro del mondo, colpendo per l’insensibilità e la crudeltà delle quali era stato vittima. Patrick è un piccolo esemplare di PitBull di un anno di età, ritrovato in fondo allo scivolo di un condotto di scarico per la spazzatura di un condominio a Newark, nel New Jersey.

Della sua presenza si era accorto il sovrintendente del palazzo, il quale aveva notato un piccolo essere accimabellato tra i rifiuti e infilato dentro un sacchetto dell’immondizia. Le condizioni di Patrick sono apparse drammatiche sin da subito, condotto in un centro veterinario gli era stato diagnosticato uno stato generale di malnutrizione e sofferenza. Il piccolo cane pesava solo nove chilogrammi, 13 meno rispetto al peso forma, e presentava lividi ed escoriazioni lungo tutto il corpo.

Affamato, malnutrito, disidratato, incapace a camminare: le speranze di sopravvivenza erano ridotte al minimo. Il cane, che si chiama Patrick perchè ritrovato il giorno della festa di San Patrizio, era stato completamente abbandonato dalla sua ex padrona Kisha Curtis. La donna, denunciata, pare lo avesse gettato di proposito nello scivolo, fissandolo poi alla ringhiera della zona condominiale adibita ai rifiuti per impedire che fuggisse.

Il PitBull, nascosto alla vista dei condomini, aveva sofferto la fame e la paura, aggravata da una condizione di malnutrizione molto grave. Ora, dopo quasi un anno di cure e amore, Patrick è pronto a ricevere affetto da una nuova famiglia. Il suo manto rosso ed i suoi occhi buoni reclamano carezze e un’adozione.

20 settembre 2012
Lascia un commento