Il Pastore Tedesco Noah è stato tratto in salvo da una situazione di negligenza e sofferenza domestica. A occuparsi di lui sono le associazioni Val’s Pals GSD e Large Paw Rescue, impegnate a recuperare qualche fondo da impiegare nelle cure dell’animale. Il cane presenta ferite e lacerazioni profonde alle zampe, tanto da avere le ossa in evidenza, senza la carne a ricoprirle. Questo potrebbe condizionare la scelta di amputare o meno le zampe. A segnalare la condizione di abuso e sofferenza subita da Noah è stato un vicino di casa, allertando così i soccorsi immediati.

Vista la situazione delle zampe è probabile che la condizione di sofferenza durasse da molto tempo: il povero cagne presentava lacerazioni anche nella zona del collo. L’associazione che se ne sta occupando ha attivato una raccolta fondi che sta ottenendo un buon seguito. Noah è sottoposto a una cura a base di antibiotici e antidolorifici, in modo da sopportare il dolore e curare le infezioni. L’animale poi potrà affidarsi al supporto di una protesi, che faciliterà il suo passo, ma solo dopo l’amputazione della parte interessata.

Lo stato di abbandono in cui versava l’animale aveva pregiudicato fortemente la salute delle zampe e del collo. Noha ancora oggi è curato con creme, antibiotici e fasciature così da impedire l’attacco da parte dei batteri. L’ex proprietario del povero cane, di casa a Houston in Texas, è ora sotto inchiesta perché accusato di crudeltà verso animali. Nei suoi confronti è in atto una denuncia e si prospetta un processo. Per Noha finalmente è ora di una vita diversa, migliore, lontana dal dolore, dall’abuso e dalla reclusione. Tutto l’amore sempre desiderato e sperato è finalmente realtà. A riportare la notizia è stata la TV americana Click 2 Houston News mentre Tiffany Frazier, di Val’s Pals, ha sottolineato il carattere pacifico dell’animale nonostante la violenza subita.

1 ottobre 2015
Fonte:
Lascia un commento