La pasta integrale è un alimento sano, che oltre a non apportare quell’eccesso di carboidrati che invece apporta la pasta tradizionale, aiuta anche l’intestino a lavorare meglio. Ma quale condimento si adatta meglio a questo tipo di pasta? Sicuramente, con la pasta integrale si sposa meglio un gusto dal sapore forte: ecco quindi una ricetta vegan per realizzare la pasta integrale ai peperoni con il tartufo, gustoso e raffinato.
Forse, l’unico limite, in tempi di crisi, è rappresentato dal tartufo, che però essendo un frutto della terra rintracciabile in molte parti d’Italia, si può spesso trovare andando a “caccia” di tartufi. Anzi, quando se ne possiede una buona quantità, si può conservare realizzando un concentrato sottolio che potrà essere utilizzato come condimento e arricchimento alle proprie pietanze. Per preparare questa ricetta non occorrono particolari ausili in cucina, eccetto una padella antiaderente per realizzare il condimento. Le quantità indicate sono relative a preparare piatti per due persone.

Peperoni e pomodori

Ingredienti:

  • 200 g di pasta corta integrale;
  • 1 peperone dolce giallo o verde;
  • 10 pomodorini ciliegino;
  • scaglie di tartufo qb oppure 1 cucchiaino di concentrato di tartufo;
  • olio qb;
  • sale qb;
  • birra qb.

Procedimento:

Bollire la pasta in acqua salata. In una padella saltare con olio i peperoni precedentemente lavati e tagliati a tocchetti. Aggiungere i pomodori, anche questi lavati e tagliati, e saltarli per pochissimi minuti in modo che non si sfaldino in maniera eccessiva. Salare, e aggiungere le scaglie di tartufo o il concentrato (se se n’è disposto occasionalmente e si è sfruttata l’occasione di farne un concentrato per ogni utilizzo), e infine un po’ di birra e continuare a cuocere finché questa non è evaporata. Scolare la pasta e aggiungere il condimento. Servire questo piatto caldo, ma anche freddo, a propria discrezionalità.

18 aprile 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento