La pasta di sale è un materiale che si presta a mille utilizzi differenti. In pratica, con essa si possono creare degli oggetti dando spazio alla propria fantasia e manualità. Non servono particolari utensili per realizzarla, ma ci si può fare aiutare da un robot da cucina, e magari anche da formine per biscotti.

Di seguito, vengono fornite delle istruzioni di massima (soprattutto per quanto riguarda le dosi degli ingredienti), tuttavia, bisogna ricordare che la pasta di sale non deve essere appiccicosa: in questo caso, va aggiunta farina all’impasto. Fondamentale, per la pasta di sale, è la fase della cottura, che consente di evitare bolle d’aria nel proprio oggetto, o anche deformazioni. Il tempo di cottura è direttamente proporzionale alla misura e allo spessore dell’oggetto, alla sua consistenza se è molle, e inversamente proporzionale al suo grado di asciugatura.

ricetta-per-la-pasta-di-sale_cac8fb5df04b4d889fb9289d6692fa78

Materiali occorrenti:

  • 1 parte di sale
  • 2 parti di farina
  • 1/2 parte di acqua
  • coloranti per alimenti qb

Preparazione della pasta di sale

  • Mescolare insieme tutti gli ingredienti, creando un’amalgama uniforme. Si possono utilizzare le mani, o per un risultato ottimale anche un robot da cucina.
  • La pasta di sale può essere modellata come il das o la plastilina e può essere colorata prima o dopo l’amalgama.
  • Se si decide di colorarla prima dell’amalgama, il colorante va aggiunto direttamente nell’acqua. Altrimenti, dopo, il colore può essere aggiunto con pennelli e si presta anche a margini di precisione maggiori.
  • Per decorare, si possono utilizzare tutti i materiali che si preferiscono, dai bottoni ai chiodi di garofano, fino ai semi di zucca, le paillettes, le perline e così via.
  • Si può pensare anche di ottenere una pasta di sale profumata: nell’impasto, in questo caso, vanno aggiunti o aromi da cucina o qualche goccia di olio essenziale profumato.
  • Prima della cottura in forno elettrico, la pasta di sale deve asciugare per un minimo di 12 ore, ma senza esagerare, altrimenti diventa troppo friabile.
  • La cottura deve avvenire a una temperatura compresa tra 80 e 100° C, per un tempo che varia secondo le caratteristiche della pasta e secondo lo spessore degli oggetti.
  • Se la pasta di sale avanza, si può conservare in frigorifero, avvolta in una pellicola trasparente, per una settimana. Prima del riutilizzo, deve tornare a temperatura ambiente per ammorbidirsi.
Riepilogo
Nome
Pasta di Sale
Pubblicata il
Tempo di Preparazione
Cottura
Tempo

25 dicembre 2013
I vostri commenti
VALENTINA, venerdì 25 settembre 2015 alle14:00 ha scritto: rispondi »

grazie di avermi fatto trovare la pasta di sale

Lascia un commento