Pasqua: riciclare la carta delle uova… per Natale

Quando arriva e passa la Pasqua, tutte le attenzioni si riversano sulla primavera e sull’estate incombente, ma è sempre bene essere previdenti, e magari pensare a come ricorrere al riciclo creativo, per realizzare qualcosa di utile per il prossimo Natale. È il caso degli incarti che si usano per chiudere le uova di Pasqua. Se si hanno bambini in casa, le uova possono arrivare a essere davvero tante a Pasqua. Con questo metodo, non ha grande importanza di che colore siano questi incarti, se siano monocromatici o meno, anzi: quanti più colori sono presenti, meglio è, e più allegro verrà il futuro albero di Natale. Tanto, in fondo, i colori si vedranno sono in parte, perché da un lato questi incarti sono tutti uguali e cioè argentati, e dato che saranno arrotolati e stropicciati, non si capirà, da parte degli estranei al processo creativo, la provenienza dei materiali.

Il riciclo creativo permette di creare delle decorazioni per l’albero di Natale con gli incarti delle uova di Pasqua. Ci si può avvalere di vasetti in vetro che precedentemente contenevano alimenti, opportunamente lavati e puliti, ma – abbiamo detto – nelle case in cui ci sono più uova, ci sono più bambini, e i bambini spesso giocano con quelle macchinette che rilasciano giochi o caramelle: anche le palline che contengono questi giochi o caramelle possono quindi trovare una nuova divertente funzione, purché la plastica di cui sono composte sia trasparente anche se colorata.

foto 3

Materiali occorrenti

  • Involucri delle uova di Pasqua
  • Vasetti in vetro per alimenti, purché molto piccoli
  • Nastrini in stoffa o gros grain colorati e rifiniti alle estremità
  • Forbici

Procedimento

  • Stendere ben bene gli involucri delle uova di plastica su un piano e tagliarli in strisce sottili, non importa se lunghe o corte, perché tanto andranno arricciate.
  • Arricciare, aiutandosi con la lama delle forbici, le strisce ottenute, un po’ come quando si arricciano i nastri per chiudere i pacchi regalo.
  • Aprire a uno a uno i vasetti di plastica e riempirle con i riccioli ricavati dai due processi precedenti.
  • Richiudere i vasetti.
  • Lungo la circonferenza di chiusura dei vasetti fissare il tutto con nastrini o gros grain a scelta, magari fissando tutto con la colla a caldo, soprattutto se poi vanno appesi all’albero di Natale.

20 aprile 2014
Lascia un commento