Pasqua: realizzare una ghirlanda con il cartone riciclato

Le ghirlande si usano solo a Natale? Certo, le ghirlande natalizie sono le più diffuse, ma non è detto che non si debba ricorrere a queste decorazioni anche per altre festività come la Pasqua. Qui di seguito ci sono le spiegazioni su come realizzare una ghirlanda attraverso il riciclo creativo, che coinvolge in particolare carta e cartone.

Per quanto riguarda il riciclo creativo della carta in particolare, esso permette di dare nuova vita a tutte quelle carte da regalo, che spesso ci si ritrova a conservare e stipare, sebbene non si sia accumulatori compulsivi. Anche se magari non trovano ampio utilizzo della vita di tutti i giorni. Quelle che seguono sono istruzioni di massima: esiste ampia liberà sui colori da scegliere, per la tempera e la carta colorata, per i pennarelli e anche per la disposizione degli elementi sulla ghirlanda: in foto si può vedere una proposta di composizione, ma non vuol dire che non si possa ricorrere alla fantasia per trovare validissime alternative.

material_guirlanda_pascoa_1

Materiali occorrenti

  • Pezzi di cartone molto spessi
  • Forbici
  • Colla resistente a presa rapida
  • Pistola per colla a caldo
  • Spago
  • Carta colorata
  • Tempere e pennelli
  • Taglierino
  • Perline colorate
  • Matita con compasso e pennarelli
  • Occhi mobili da una bambola

Procedimento

  • Disegnare due cerchi concentrici sul cartone scelto e tagliare con il taglierino la corona circolare badando che non sia sottilissima, in modo da ottenere un grande anello di cartone.
  • Tingere con il colore a tempera scelto e con un pennello piatto (almeno numero 6) la corona circolare ottenuta.
  • Su un pezzo di carta disegnare l’animale, in questo caso il coniglio, da utilizzare come modello. La tecnica è esattamente quella del cartamodello per i vestiti: il modello del coniglio serve per ritagliarne due in cartone e poi ritagliarne altri due in carta colorata.
  • Ritagliare un modello di piccolo stendardo e utilizzarlo per poi ritagliarlo nel cartone. Sia questo che i conigli in cartone vanno ritagliati con il taglierino. Per i conigli con la carta colorata vanno bene anche le forbici.
  • Incollare su ogni coniglio di cartone un coniglio in carta colorata con la colla a presa rapida. Se si utilizza un altro tipo di colla, non solo la tenuta ma anche l’effetto non sarà ottimale.
  • Ritagliare con la carta colorata tutti i dettagli, come il nasino dei conigli, fiocchi o papillon e sistemarli opportunamente. Per fare i babbi basta incollare dietro al nasino, prima di fissarlo al coniglio, delle strisce sottilissime di carta nera.
  • Con la stessa tecnica utilizzata per i conigli, ritagliare un modello per le carote, tagliare il cartone con quella forma e poi la carta colorata e fissarla con la colla sul cartone. Aggiungere ombre e dettagli con il pennarello.
  • Colorare lo stendardo con la tempera dello stesso colore utilizzato per la corona circolare. Quando il colore è asciugato, ripassare con il pennarello sul bordo e scrivere: «Buona Pasqua».
  • Incollare gli occhi mobili sui conigli.
  • Inserire quattro perline colorate in quattro pezzi di spago, una per ognuno: andranno a rappresentare i piedi dei conigli.
  • Fissare le varie parti della ghirlanda utilizzando la pistola per la colla a caldo.

21 marzo 2014
Lascia un commento