Le celebrazioni di Pasqua sono ormai alle porte e, come da tradizione, sulla tavola non possono mancare le classiche uova colorate. Si tratta di un’usanza che affonda le sue radici in un passato molto lontano, poiché nella cultura di molte popolazioni antiche l’uovo rappresenta il simbolo della vita e della fertilità, nonché dell’abbondanza dato il suo rilevante apporto nutritivo. Oggi la decorazione delle uova ha uno scopo perlopiù ornamentale e, non ultimo, è l’occasione giusta per passare del tempo di qualità con la propria famiglia, anche coinvolgendo i più piccoli della casa. Ma come colorarle con delle tinte del tutto naturali e moderatamente economiche?

=> Scopri l’origine dell’uovo di Pasqua


Prima di cominciare, vale la pena di ricordare come, per le opere di decorazione, servano delle uova sode. Questo per aumentarne la resistenza della superficie, evitando quindi piccole e fastidiose rotture durante la lavorazione. Inoltre, considerato lo scopo ornamentale, l’uovo sodo potrà conservarsi più a lungo a contatto di luce e aria. Si segnala, tuttavia, come non sempre la colorazione delle uova sia compatibile con il successivo consumo, poiché i tempi di cottura e gli ingredienti usati potrebbero alterarne il sapore.

Rosso, arancione e giallo

Sono molti gli ingredienti in cucina che, con poco sforzo, permettono di ottenere delle tinte brillanti e sgargianti per le proprie uova. Tutti elementi più che diffusamente disponibili nella casa, amici dell’ambiente e, fatta eccezione per eventuali intolleranze personali, privi di tossicità dovuta alla presenza di sostanze chimiche.

Per ottenere una perfetta tinta rossastra, ad esempio, è possibile ricorrere alla cipolla rossa. È sufficiente immergere un uovo in acqua fredda, in un pentolino dove sarà già stata adagiata una cipolla rossa intera. Si porta a ebollizione e si lascia sul fornello dai 10 ai 15 minuti, fino a ottenere la gradazione desiderata, e si lascia infine raffreddare l’uovo. Per un effetto più brillante, è possibile stendere un sottilissimo strato di olio d’oliva con un pennello, facendo attenzione che la superficie non risulti eccessivamente unta.

=> Scopri il découpage per le uova di Pasqua


Procedimento analogo in caso si preferissero tonalità arancioni, sfruttando una cipolla bionda, la varietà solitamente più diffusa all’interno della casa. Importante sarà però immergerla in acqua con la sua buccia, altrimenti il guscio dell’uovo non subirà variazioni rispetto all’originale. Un bellissimo giallo intenso si potrà invece ottenere con due cucchiaini di zafferano disciolti in acqua, con l’aggiunta di mezzo bicchiere d’aceto bianco, che servirà per fissare il colore.

In alternativa, la colorazione rossa può essere raggiunta anche con barbabietola e karkadé, mentre l’arancione con succo di carote oppure la calendula in infusione. Per il giallo, invece, nulla di più semplice che un’infuso alla camomilla o, ancora, della curcuma sciolta in acqua.

Viola, verde, blu e marrone

La superficie porosa del guscio dell’uovo permette di sbizzarrirsi con la più grande varietà di ingredienti, fino a raggiungere tonalità davvero originali. Tinte violacee, ad esempio, possono essere facilmente ottenute immergendo l’uovo in un’infusione di foglie di cavolo viola, lasciando sempre in ebollizione dai 10 ai 15 minuti, a seconda delle esigenze.

=> Scopri il riciclo creativo della carta di Pasqua


Per diverse gradazioni di verde, invece, il procedimento può essere realizzato con foglie di prezzemolo, di numero variabile a seconda dell’intensità desiderata, ma anche spinaci e bieta. Per un originalissimo uovo blu, ancora, è possibile sfruttare l’intensa colorazione dei lamponi, frullati o ridotti al pesto, poi immersi nell’acqua di bollitura, ma anche fiori di malva o bacche di sambuco. Tocco finale con un marrone dalle sfumature dorate, con caffè e tè nero caldi, in cui immergere l’uovo sodo.

Anche in questo caso, potrà risultare utile uno strato sottile di olio d’oliva, quando l’uovo sarà asciutto, da stendere tramite un piccolo pennellino.

15 aprile 2017
Lascia un commento