La città di Roma inaugura il suo primo parco giochi per bambini alimentato grazie al fotovoltaico. Nell’area divertimenti di Largo Pettazzoni, zona Tor Pignattara, l’energia prodotta dai pannelli solari durante il giorno verrà immagazzinata in una batteria e alimenterà, una volta tramontato il sole, i lampioni a led.

L’iniziativa però non si esaurisce qui, entro il 2012 si procederà alla realizzazione di altre 50 strutture simili. Il progetto è stato reso possibile grazie al Bando di due milioni di euro promosso dalla Provincia di Roma. Un importante sviluppo in chiave sostenibile, come riferisce nel suo commento del Presidente, Nicola Zingaretti:

Questi parchi giochi – ha affermato il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti – cambiano il volto della città e sono dedicati ai bambini. Non è giusto che in un momento di crisi e di assenza di fondi a pagare siano sempre i più deboli, in questo caso i bambini. Qui sperimentiamo un’innovazione assoluta ‘made in Italy’ che protegge il parco da eventuali danni di vandalismo grazie alla luce prodotto con il fotovoltaico. È un’idea moderna che pensa anche allo sviluppo sostenibile, un altro segnale positivo e propositivo che diamo verso la cosa pubblica.

13 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento