Si chiama Paravelo, è elettrica (non del tutto, però) e promette di essere la prima bicicletta volante al mondo. I suoi inventori hanno deciso di provare a finanziarla attraverso una raccolta fondi sul sito di crowdfunding Kickstarter, realizzando in questo modo il sogno di metterla sul mercato.

In grado di raggiungere i 4.000 metri di altezza, Paravelo è una specie di ibrido tra una bici tradizionale e un parapendio, alimentata da una turbina simile a un grosso ventilatore. La vela è il motore sono montati su una sorta di speciale rimorchio: per spiccare il volo, è sufficiente collegare la bicicletta al rimorchio, spiegare la vela flessibile e accendere il motore. L’iniezione è elettrica, poi in un secondo momento l’alimentazione passa a biofuel.

Per il decollo è necessario disporre di uno spazio aperto e, una volta libratasi in aria, la bicicletta volante raggiunge una velocità massima di 40 chilometri orari. L’autonomia del velivolo è di circa tre ore e Paravelo è equipaggiata con una tenda da campo pieghevole che permette di bivaccare una volta giunti a destinazione.

L’azienda che ha ideato la bicicletta volante, XploreAir, racconta di aver impiegato due anni per realizzare il prototipo e per testarlo sia su strada che in aria. Ora è partita la ricerca di finanziatori, che dovrebbe procacciare al progetto un budget di almeno 50.000 sterline. Una volta sul mercato, Paravelo dovrebbe costare “quanto una piccola automobile per famiglie”. Paragonabili a un’utilitaria, infine, anche i costi di gestione del velivolo.

5 luglio 2013
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento