Pappe per gatti: che sapore hanno?

La curiosità uccise il gatto, dice il detto. Ma alcuni pare se la siano cavata solo con un po’ di nausea. A chi non è mai sopraggiunta la voglia di scoprire quale sia il sapore delle pappe per cani e per gatti? Quasi tutti i proprietari se lo sono chiesti almeno una volta nella vita, ma in pochissimi sono davvero passati all’azione. Nel gruppo dei coraggiosi ci finisce Megan Boyle, giornalista di Vice, decisa ad assaggiare diversi prodotti da scatoletta per gli amici a quattro zampe.

>>Scopri le pappe per gatto fatte in casa

La determinata giornalista ha deciso di sottoporre il suo palato al test della forchetta, testando cinque pappe diverse per gatti, a seconda della loro tipologia. Di seguito, un riassunto dei risultati:

  • Crocchette: generalmente il giudizio sul cibo secco è migliore rispetto a quello umido. Le crocchette pare assomiglino molto ai biscotti in termini di sensazione sul palato, mentre il sapore assomiglierebbe a del pollo bollito per molte ore;
  • Paté: pare sia la pappa più difficile da deglutire, anche se non si aggiudica la palma nera per il peggior gusto. La consistenza è gelatinosa, quasi inquietante. Il sapore, unito a un forte odore di pesce, ricorda da lontano il salmone;
  • Scatoletta al pesce: in assoluto la pappa dall’aspetto più nauseante fra quelle in commercio, la tipica “scatoletta” per il micio in realtà tradisce in positivo le aspettative. Il suo brutto aspetto pare nasconda un buon gusto, tanto da ricordare una soffice crema ai gamberetti;
  • Scatoletta al manzo: la peggiore pappa in termini di consistenza, descritta come “salata, granulosa, metallica”. Sotto ai denti pare che capitino anche delle parti “legnose” di non ben definita origine né sapore. Il manzo, almeno così come lo intendono gli umani, sarebbe solo un vago ricordo;
  • Cubetti di pollo: piacevoli per la loro consistenza sul palato, più che il pollo questi cubetti ricorderebbero il sapore del fegato. Leggeri, si avvicinano molto al gusto del classico brodo casalingo.

>>Scopri la ricetta per il paté per gatti

E voi, avete mai provato la pappa di Fido e Micio per soddisfare un’insaziabile curiosità?

7 febbraio 2013
Fonte:
I vostri commenti
Silvia Belotti, martedì 7 maggio 2013 alle15:55 ha scritto: rispondi »

Ammiro il coraggio della giornalista, sopratutto pensando ad alcuni tipi di cibo per gatti. Se si parla di prodotti di basso profilo, solo aprendo la scatoletta o le confezioni di mangime secco, si sente un odore estremamente sgradevole. Personalmente do' ai miei gatti cibi di alto livello che non hanno aromi o conservanti ed il loro contenuto è assolutamente naturale. Il profumo ed il sapore sono equivalenti ai cibi umani.

Lascia un commento