Scatolette, crocchette e biscottini costituiscono il fabbisogno alimentare del nostro cane. Una scelta che ci spinge a cercare alimenti sani, naturali ma anche economici. Spesso la provenienza del cibo appare dubbia, a fronte di costi magari fin troppo elevati. Per ovviare a questo dilemma è possibile realizzare per Fido un cibo sano e nutriente e con le nostre mani esperte.

La pappa per il cane si può cucinare velocemente, quindi conservare per qualche giorno in frigorifero oppure congelare nel surgelatore. Utilissime le vaschette oppure i sacchetti monoporzione. È importante che ci sai un giusto bilanciamento tra proteine e fibre, per questo è bene non far mancare riso, cereali e verdura. L’importante è che l’alimentazione sia adatta per lo stomaco del cane. Fido non digerisce bene gli amidi, quindi nel caso di riso e pasta comune è bene farla cuocere molto a lungo e risciacquarla più volte dall’acqua di cottura. Oppure utilizzare la spezzatura di riso, molto digeribile e sana.

>>Guarda anche il cibo fatto in casa per il gatto

Per un pasto completo potete cuocere spezzatura di riso, o riso normale o soffiato, con una carota sbucciata e carne trita non di prima scelta. Quindi si può aggiungere mezza zucchina, lasciando cuocere a lungo e senza sale. Quando il pasto sarà cotto frullatelo grossolanamente, così da creare una purea rustica. La combinazione renderà più gradevoli le verdure anche ai cani più difficili.

Se il vostro cane ha difficoltà ad espletare le funzioni corporee potete tagliare una mela e una pera, quindi ammorbidirle in poca acqua calda e frullarle. La crema ottenuta risulterà golosa, altamente digeribile e piena di vitamine per il vostro amico.

21 gennaio 2013
I vostri commenti
Nico, domenica 13 novembre 2016 alle17:21 ha scritto: rispondi »

Ho un bulldog francese di 14 mesi mi da un consiglio su una dieta casalinga ipoallergica? Grazie

michele, lunedì 1 dicembre 2014 alle15:07 ha scritto: rispondi »

ho un san bernardo femmina di quasi 2 anni cosa mi consigliate pe l alimentazione casalinga da dargli

Lascia un commento