Papa Francesco è di nuovo al centro della cronaca italiana. Questa volta, però, il tema non è quello del rinnovamento della Chiesa, né tantomeno le famose telefonate che il Pontefice ha effettuato nel corso degli ultimi mesi. A essere protagonista è un pappagallo, salito con Bergoglio sulla Papamobile.

Si stava svolgendo l’udienza generale del giovedì, in una piazza San Pietro gremita di fedeli nonostante le basse temperature, quando un uomo si è avvicinato alla vettura del Pontefice accompagnato da un verde pappagallo: «Tenga, è per lei». Il Papa non ha di certo rifiutato le singolari attenzioni e così, dopo aver accolto il volatile sulla papamobile e averlo benedetto, ha intrattenuto i presenti e restituito l’animale al suo proprietario. Amore, questo il nome dell’esotico esemplare.

A fare il singolare dono pare sia stato l’ex spogliarellista Ghyblj, il quale ha precisato sulla stampa come l’amazzone fosse di sua proprietà, all’emersione della notizia si trattasse invece di un pappagallo dello Spettacolo Viaggiante di Bregantino. Così spiega Francesco Lombardi, questo il vero nome dell’uomo:

È stato un incontro divertente, da una parte il sacro dall’altra il profano, infatti io sono campione del mondo di spogliarello e protagonista del prossimo film di Tinto Brass. Papa Francesco, di cui sono innamorato, mi ha anche detto: “È un bellissimo dono della natura”.

Lombardi ha spiegato di essere andato a Roma con la moglie e le due figlie proprio per incontrare il Papa. E la scelta di portare con sé Amore, volatile di due anni e mezzo, è stata un’idea nata da un’occasione di festa e divertimento. Nel frattempo le immagini di Papa Francesco in compagnia del pennuto hanno fatto il giro del mondo e sono già diventate virali sui social network: d’altronde, il Papa gode di grande ammirazione proprio sulle reti sociali e qualsiasi gesto lo veda protagonista trova online naturale amplificazione.

30 gennaio 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento