Comuni italiani all’insegna del fotovoltaico. Secondo le elaborazioni che lo studio Unibol ha condotto sui dati GSE, oltre il 97% dei territori comunali (7789 su 8092) disporrebbe al proprio interno di installazioni fotovoltaiche. Primo piano assoluto per l’Emilia Romagna, dove si sfiora il 100% della copertura (347 su 348).

La sesta edizione del rapporto Unibol fa il punto della situazione del fotovoltaico italiano al 30 giugno, segnando di fatto l’andamento del settore nei primi sei mesi dell’anno. Se per quanto riguarda la copertura del territorio comunale l’Emilia Romagna vanta un primato quasi inattaccabile, prendendo in considerazione il numero di installazioni nella singola città al primo posto si posiziona Roma con 4.397 impianti fotovoltaici. Seguono Perugia con 1.573 e Padova con 1.339, mentre le città emiliane si assicurano il quarto, sesto, settimo, ottavo e nono posto rispettivamente con Ravenna, Forlì, Rimini, Modena e Cesena. Completano le prime dieci posizioni Treno al terzo gradino e Sassari al decimo.

Il bilancio al 30 giugno 2012 è di 378.743 impianti fotovoltaici installati (potenza garantita 13.682 megawatt), con la Puglia al primo posto per quanto riguarda la potenza installata (2.270 megawatt contro i 1.449 della Lombardia e i 1.357 dell’Emilia Romagna. L’incremento nel primo semestre dell’anno è di 68.548 installazioni per 1.799 megawatt, pari ad una percentuale del 13,14%. Cambia nuovamente la classifica, con il titolo di Regione più virtuosa che passa alla Lombardia (+14,35%) seguita da Emilia Romagna (+12,96%) e Puglia (+10,22%).

20 luglio 2012
Lascia un commento