Comincia anche in Europa la guerra ai pannelli fotovoltaici cinesi. Dopo l’introduzione dei dazi USA al fotovoltaico di Pechino, adesso è il turno delle aziende europee di chiedere alle istituzione comunitarie protezione dalle azioni di dumping asiatico. A raccogliere le adesioni delle imprese impegnate nel solare del Vecchio Continente la SolarWorld, che già con favore si era espressa dopo le vicende statunitensi.

Risale allo scorso martedì la denuncia per dumping presentata dalla tedesca SolarWorld nei confronti del fotovoltaico cinese. La speranza dell’azienda e delle altre imprese affiliate è di riuscire ad ottenere maggiorazioni sui prezzi proposti dai colossi del solare di Pechino, analogamente a quanto ottenuto negli USA:

Abbiamo sempre affermato che avremmo chiesto all’Unione Europea di adottare misure urgenti contro la concorrenza sleale dei cinesi produttori di energia solare. Possiamo confermare che SolarWorld sta collaborando con i principali produttori europei al fine di sollecitare la Commissione europea all’azione. Non riveleremo alcuna data specifica, tuttavia l’iniziativa dell’industria europea comunicherà le sue intenzioni nei prossimi giorni.

La Commissione Europea avrà ora 45 giorni per decidere se prendere in esame la proposta di normative contro la concorrenza sleale cinese nel settore fotovoltaico. Secondo fonti UE, il caso si presenta però molto più complesso rispetto a quanto registrato sull’altra sponda dell’Atlantico.

Non soltanto le normative del WTO, ma anche la stessa legislazione UE renderebbe più difficile applicare dazi e altri tipi di maggiorazioni ai prodotti cinesi. La sensazione tuttavia è che la proposta del gruppo di aziende guidato da SolarWorld possa quantomeno superare il primo scoglio e giungere quindi in sede europea dove verrà discussa e valutata dalle istituzioni comunitarie.

26 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
cina | ue
Fonte:
I vostri commenti
gabriella, martedì 15 ottobre 2013 alle6:41 ha scritto: rispondi »

Buon giorno, vorrei informazioni sui pannelli fotovoltaici della ReneSola. La comparazione con altre società possibilmente, visto che non è in classifica. Grazie

Lascia un commento