Il pane di kamut senza lievito è un alimento scelto, nella maggior parte dei casi, da chi soffre di intolleranze o ha difficoltà a digerire i classici prodotti da forno.

La farina di kamut è un ingrediente che negli ultimi anni viene sempre più spesso scelto e utilizzato come alternativa alla più classica di grano tenero. Scrivere e parlare di kamut per riferirsi a questo prodotto è improprio, però, perché in realtà questo termine non ha alcuna attinenza
con la specie botanica di riferimento. La denominazione è da ricondurre alla linea di pasta, e prodotti di panificazione, lanciata qualche anno fa da un agronomo americano. Il grano, dal punto di vista botanico, è un frumento orientale noto come grano rosso o Khorasan. La pianta è rustica e si adatta con facilità alla coltivazione in diverse condizioni e, poiché è poco soggetta alle infestazioni, è anche particolarmente idonea alla coltura biologica.

Il cereale Khorasan appartiene alla famiglia delle graminacee e la farina che deriva dai suoi chicchi è ricca di sali minerali, soprattutto magnesio, zinco e selenio, fosforo, calcio e proteine. Rispetto al grano è leggermente più calorico, per questo è talvolta escluso dalla dieta di chi segue un regime ipocalorico.

Il pane di kamut è comunque per sua natura facilmente digeribile, e preparato senza lievito lo è ancora di più. La panificazione senza aggiunta di lieviti è un procedimento antico, per lungo tempo è stata anche l’unica conosciuta: il pane azzimo, ad esempio, è preparato solo con farina di cereali e acqua.

Vediamo due ricette per preparare il pane di kamut senza lievito: l’azzimo e una versione non lievitata della classica focaccia.

Pane azzimo al kamut

Ingredienti:

  • 400 g di farina di kamut;
  • 200 ml di acqua tiepida;
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Setacciate la farina in una ciotola capiente: iniziate ad aggiungere, poco alla volta, l’acqua e l’olio. Lavorate l’impasto con una forchetta fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo, che farete riposare coperto per un’ora circa. Riprendete la pasta e stendetela in una sfoglia sottile con l’aiuto di un matterello. Stendete la sfoglia su una teglia antiaderente da forno e cuocete in forno caldo a 200°C per 20 minuti. Il pane azzimo indurisce nel giro di un solo un giorno: potreste prepararne solo la quantità che intendete consumare oppure potreste congelarlo.

Focacce monoporzione al kamut

Ingredienti per 8 piccole focacce:

  • 200 g di farina di frumento integrale;
  • 300 g di farina di kamut;
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 250 ml di acqua tiepida;
  • 1 cucchiaino di zucchero.

Impastate le farine, l’acqua, 2 cucchiai di olio e lo zucchero fino a ottenere un composto morbido e liscio. Dividete la pasta in otto parti e formate altrettanti dischi con l’aiuto di un matterello. Disponete le monoporzioni su una teglia antiaderente, conditele con un filo di olio e cuocete in forno caldo a 200° per 10 minuti. Servitele subito, ben calde e ancora fragranti.

24 aprile 2015
Lascia un commento