L’incredibile ondata di freddo negli Stati Uniti, con oltre 70 centimetri di neve caduti a New York e a Washington, non ha risparmiato problemi alla circolazione e disagi per la popolazione locale. Eppure, il maltempo ha avuto anche dei versanti positivi, in particolare per i più piccoli e per gli animali. Finita la nevicata, infatti, sui social si moltiplicano le immagini di bambini armati di slitte e di simpatici cagnolini, pronti a rotolarsi nel manto bianco. Ma sono anche gli esemplari più esotici a trarne giovamento, come un irresistibile panda ospitato in uno zoo statunitense.

Tian Tian, un panda da diversi anni di casa presso lo Smithsonian National Zoo di Washington, ha accolto la grande nevicata delle ultime ore con incredibile entusiasmo. È quanto dimostra un video, pubblicato dalla stessa struttura e dal Conservation Biology Institute su Facebook, già divenuto virale sui social network. L’animale dimostra un’incredibile felicità: si tuffa nella morbida neve, si rotola sul manto bianco, scava buche e si lascia morbidamente scivolare. Una sorta di parco giochi improvvisato, per un esemplare capace di incontenibile tenerezza.

Tian Tian si è svegliato stamattina avvolto da un grande quantitativo di neve: si è dimostrato davvero eccitato.

Il video, già gettonatissimo sulle piattaforme social dove ha già totalizzato migliaia di condivisioni, dimostra l’innata curiosità dei panda, nonché la loro grande intelligenza. Questi esemplari, al pari dei cugini orsi, sono sempre attirati dalle opportunità di gioco, tanto che a volte basta un rametto oppure una palla per tenerli occupati per diverse ore. La neve, inoltre, non è un fatto estremamente insolito per i loro habitat naturali: in alcune foreste della Cina, dove il panda trova il suo territorio d’elezione, non sono affatto rari degli inverni ricoperti di candido bianco. Come già accennato, il filmato è diventato immediatamente virale, tanto da essere ripreso dalle testate di tutto il mondo: Tian Tian, di conseguenza, è diventata una piccola star del Web.

25 gennaio 2016
In questa pagina si parla di:
zoo
Fonte:
UPI
Lascia un commento