Una dieta dimagrante non sempre garantisce una pancia piatta. Occorre seguire un corretto stile alimentare volto a ottenere proprio questo risultato e soprattutto non dimenticare di fare un adeguato esercizio fisico.

Esistono alcuni cibi che tendono a gonfiare la pancia ecco perché in una dieta dimagrante studiata per rendere l’addome liscio e levigato bisogna eliminare tutto ciò che causa irritazione all’intestino e dare invece la precedenza agli alimenti ricchi di fibra.

Per una dieta dimagrante adatta a ottenere una pancia piatta ecco le regole di base: eliminare legumi e tutto ciò che provoca intolleranze e fastidi. Limitare i fritti, i grassi animali, piatti elaborati e prodotti confezionati come cracker e patatine, via gli alcolici. Sostituire questi alimenti con molta frutta e verdura di stagione, latte parzialmente scremato, cereali integrali e molta acqua.
Il sale, soprattutto quello nascosto nei cibi, è uno dei primi nemici della linea in quanto favorisce la ritenzione idrica. Per questo meglio scegliere cibi freschi e ricchi di acqua ed evitare gli insaccati e le carni. Per favorire il drenaggio è utile integrare con molti liquidi quali tisane e infusi soprattutto di liquirizia, angelica, salvia, finocchio e dragoncello, tutte erbe che favoriscono l’eliminazione dei gonfiori.
Altra regola comune a tutte le diete è quella di non saltare mai i pasti, anzi di aggiungere due spuntini a metà mattina e metà pomeriggio. Vediamo un menu tipo per ottenere una pancia piatta. A colazione latte scremato con caffè, 3 fette biscottate e marmellata oppure yogurt e fette biscottate o ancora caffè, yogurt, 2 fette e infine un bicchiere di latte scremato, caffè e 2 fette biscottate con il miele.

Per pranzo: roast beef al sale, finocchi lessati e pompelmo, oppure prosciutto crudo, pane integrale e una mela, in alternativa 2 uova, verdure a piacere, oppure carne magra ai ferri, insalata mista e fragole o pesche al limone. Per cena minestrone di verdure passate, pesce alla griglia, pane integrale e 1 mela oppure zucchine bollite, mozzarella e pane integrale, o ancora un piatto di pasta e delle verdure.

Infine riso integrale con ricotta, pomodorini freschi e un cucchiaio di parmigiano, spiedini misti di carne e verdure ai ferri con mezzo cucchiaio di olio e insalata mista. Gli spuntini e lemerende saranno sempre a base di frutta oppure yogurt magro o spremuta d’arancia, ananas o mandarino.

26 marzo 2013
I vostri commenti
Dalina, lunedì 26 settembre 2016 alle6:42 ha scritto: rispondi »

Ogni cosa che mangio non riesco mai a digerire. Ho molto difficoltà pur prendendo i protettori per lo stomaco.

maria, domenica 28 giugno 2015 alle23:09 ha scritto: rispondi »

Io invece ho 3 kg concentrati nella pancia un consiglio x smaltirli

roberta, venerdì 25 luglio 2014 alle19:07 ha scritto: rispondi »

Grazie!! Ottimi consigli, mangio già secondo queste ottime regole, ma essendo non carnivora ho un po' di problemi nella sostituzione delle proteine. Il pesce mi piace ma è costoso e mi stufo a pulirlo....Con cosa lo posso sostituire per non mangiarlo tutti i giorni?grazie per un graditissimo consiglio! Vorrei perdere 4 kg Ca. in e zona cintura! Ho 63 anni, una bella figura e abbastanza muscoli sulle gambe! Aspetto con ansia... Salutissimi, Roberta

Lume, martedì 28 gennaio 2014 alle17:50 ha scritto: rispondi »

Grazie per i consigli come dimagrire

rossano, martedì 27 agosto 2013 alle13:56 ha scritto: rispondi »

Ciao mi sembra una buona dieta però io sono una buona forchetta non sono grasso, vorrei togliere un paio di chili e mantenermi stabile senza soffrire troppo, se hai qualche consiglio è gradito.li

Lascia un commento