Non ha potuto gareggiare a causa del suo imprevisto ritiro, eppure per i social network è il vincitore morale dell’ultima edizione del Palio di Siena. Tornasol, il cavallo che si è rifiutato di correre nella tradizionale manifestazione toscana, ha infatti conquistato i navigatori in Rete, tra messaggi a lui dedicati e numerose condivisioni.

Il Palio di Siena è stato vinto dalla contrada della Giraffa, eppure tutte le attenzioni dei media, tradizionali e sociali, sono rivolte alla Tartuca e al suo rappresentante Tornasol. Il cavallo ha tenuto il pubblico in Piazza del Campo con il fiato sospeso e gli spettatori a casa incollati ai televisori, tanto da comportare un ritardo nella manifestazione e lo spostamento del successivo telegiornale. L’animale, visibilmente innervosito, si è infatti rifiutato di galoppare, tanto da costringere la sua contrada al ritiro.

=> Scopri l’intelligenza dei cavalli allo specchio


Così come riferito dal Corriere della Sera, la decisione di rinunciare alla corsa è derivata da un consulto tra i veterinari e gli esperti della kermesse, nell’ipotizzare un “alterato stato psico-fisico” del cavallo, forse poco a suo agio trovandosi tra i protagonisti della manifestazione. Uno stato tra l’ansioso e l’innervosito, che ha spinto il fantino Luigi Bruschelli, in arte Trecciolino, ad assecondare le volontà del quadrupede.

Sempre il Corriere della Sera ha spiegato come Tornasol sia tornato alla scuderia di Valiano, nel comune di Castelnuovo Berardenga, dove l’animale ha recuperato le sue consuete abitudini, nonché il suo animo pacifico e sereno. Ha consumato biada e acqua fresca in grandi quantità, nonché si è concesso qualche corsa in solitaria negli ampi spazi verdi della zona. Non è al momento ben chiaro perché il cavallo sia stato colto da improvviso nervosismo, considerato come venga definito come un esemplare socievole, gioioso e molto docile, in particolare con i bambini.

=> Scopri la comprensione dei cavalli


Nel mentre, il quadrupede si gode inconsapevolmente la sua nuova fama social, dove in molti hanno voluto eleggerlo a simbolo di libertà, nonché sottolinearne la sua tenacia.

4 luglio 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento