Non fatevi ingannare dal nome della ricetta. Se infatti non avete una padella abbastanza larga, come vuole la tradizione della ricetta della paella – piatto umile della cucina popolare della campagna della Comunità Valenciana – potete utilizzare in alternativa anche una terrina in terracotta o comunque una teglia abbastanza capiente.

Per gli ingredienti invece munitevi di riso integrale, verdura fresca di stagione e  dell’insostituibile zafferano che regalerà al piatto un colore allegro per una cena da condividere magari con gli amici.

Gli ingredienti da utilizzare per una paella vegetariana sfiziosa sono:

  • 300 g di riso integrale
  • 2 peperoni
  • 200 g di fagiolini
  • 200 g di piselli sgranati
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 cipolla
  • 1/2 bicchiere di passato di pomodoro
  • 1 bustina di zafferano
  • peperoncino rosso in polvere o secco
  • sale
  • il succo di 1/2 limone
  • brodo vegetale

Naturalmente alcune verdure potranno essere sostituite a piacere, seguendo la stagione, o si potrà ricorrere per esempio ai piselli surgelati se non sono disponibili quelli freschi.

Per la preparazione del piatto procedete in questo modo. Lavate e tagliate a pezzetti i peperoni e i fagiolini. Nella padella versate un pò di olio, aggiungete le verdure preparate e fatele cuocere finché non saranno appassite. Il tutto mescolando sempre con un cucchiaio di legno.

Mettete da parte le verdure cotte e continuate a lavorare nella padella, dove metterete a soffriggere la cipolla tritata finemente. Quando la cipolla sarà appena dorata, versate il riso integrale (che avrete ben lavato) e il pomodoro, continuando a mescolare.

A questo punto unite al riso il resto degli ingredienti: le verdure già cotte, lo zafferano, il peperoncino, il sale e il succo di limone. Per ultimo versate il brodo fino a coprire il riso abbondantemente. Una volta raggiunto il bollore cuocere a fuoco basso con un coperchio. Durante la cottura, se serve, aggiungete del brodo per non fare asciugare troppo il riso.

Naturalmente fate riposare il riso una volta cotto, prima di servirlo a tavola.

3 maggio 2013
Lascia un commento