Con le festività natalizie ormai alle porte, è partita la corsa all’ultimo acquisto: fra pochi giorni, infatti, si ripeterà il tradizionale rito dello scambio dei regali. Non è però importante solamente quel che si dona, ma anche il modo con cui lo si presenza: scegliere un bel pacco, originale e magari realizzato con le proprie mani, farà di certo la differenza. Inoltre, permetterà di differenziarsi agli occhi della persona che lo riceverà, evitando quelle decorazioni standardizzate – e spesso poco creative – che caratterizzano i pacchi di boutique, grandi catene e quant’altro.

Di seguito, uno sguardo ai materiali tipici per realizzare il perfetto pacco regalo, con un’attenzione particolare al Natale, ma di certo valido tutto l’anno. Nella prima parte verranno trattate quelle soluzioni classiche, disponibili a tutti, con materiali facilmente recuperabili da negozi di cartoleria o fai da te. Nella seconda, invece, uno sguardo alla creatività e al riciclo creativo.

I materiali classici

Sono molti i materiali classici, dalle carte ai nastrini, utili per rendere un pacco regalo indimenticabile. Il segreto, infatti, non è affatto quello di scegliere lo strumento più insolito o costoso, bensì di abbinare quel che si ha per presentarlo in modo originale e creativo.

Si parte con la classica carta da regalo, solitamente lucida e con le più varie stampe decorative: dalla classica versione rossa con decori oro e verdi, passando per piccoli alberelli, stelle, animaletti e pupazzi. Vi è davvero l’imbarazzo della scelta e, considerato come si tratti anche di soluzioni mediamente economiche, ci si potrà di certo sbizzarrire. La carta regalo prestampata, tuttavia, non è l’unica modalità per avvolgere il più unico dei regali. Molto diffusa è anche la carta kraft, dalla tipica colorazione marroncina, che può essere arricchita con fiocchi, spago, nastri ma anche con disegni personalizzati.

Ottima anche la carta di riso, sempre elegante e mai passata di moda, mentre con quella crespa sarà possibile divertirsi tra colori, pieghe e piccoli origami. Immancabile anche la carta velina, solitamente scelta per adagiare un dono all’interno del suo alloggiamento, ma anche la carta lavagna: quest’ultima, infatti, offre la possibilità di poter essere personalizzata con simpatici gessetti. Uno dei segreti per rendere il dono irripetibile, è certamente quello di abbinare più carte diverse, con dei veri e propri collage creativi.

Sul fronte di fiocchi e nastrini, vi è sempre l’imbarazzo della scelta. Dal classico ed elegante nastro di raso, passando per il pizzo, i nastri in vinile lucidi, i nastri dorati, argentati o con glitter: ogni necessità verrà soddisfatta.

I materiali da riciclo

Per far colpo durante Natale, non vi è nulla di meglio che lanciarsi nel riciclo creativo. Sono molti i materiali che possono essere usati per creare un perfetto pacco, anche fra i più impensabili: basta lasciar fluire la fantasia.

Il primo consiglio è quello di tenere d’occhio tutte le scatole che, quotidianamente, vengono utilizzate nella casa. Si tratti della confezione di un paio di scarpe, o di un astuccio in cartone per le caramelle, tutto si può trasformare con stoffa, colori, colla e qualche punto di cucito.

In casa saranno certamente abbondanti vecchi quotidiani, che possono essere completamente recuperati per creare uno dei pacchetti più originali. I fogli possono essere spruzzati blandamente con del tè, anche verde, lasciandoli poi asciugare al sole. Utilizzando varietà diverse della bevanda, si otterranno delle sfumature particolarmente gradevoli, dal marrone al verde, dal camomilla al rosso. Dopodiché, a fogli asciutti, si potrà completare la decorazione con un filo di rafia, anche tinto: la particolarità di questa soluzione è l’incredibile profumo che sprigionerà nell’ambiente. In alternativa, si possono utilizzare mappe e vecchie carte geografiche, con il medesimo procedimento: il risultato sarà certamente stupefacente.

Tra i materiali da recuperare anche scampoli di stoffa, feltro, juta, pizzo, ovatta, lana, cotone, carta da imballaggio. E per creare stelline e altre decorazioni luminose, carta alluminio, involucri delle caramelle e molto altro ancora. Come già accennato, basta lasciare correre la fantasia.

5 dicembre 2015
Lascia un commento