Pacchetti regalo alternativi per un Natale ecosostenibile

Arriva Natale e immancabili anche pacchi e pacchetti regalo per amici e parenti. Opportunità per scegliere comportamenti ecosostenibili sono a disposizione durante tutti i periodi dell’anno, ma è in questo periodo dell’anno che assumono un significato particolare. Un’occasione da non perdere per essere “ancora più buoni” e per gettare basi migliori per l’anno che verrà.

Sia che abbiate scelto i vostri regali in qualche negozietto caratteristico o nei suggestivi Mercatini di Natale dell’Alto Adige, così come anche per i regali hi-tech o anche per i “pensieri” realizzati con le proprie mani, il pacchetto può dare un ulteriore valore in più al vostro dono: la sostenibilità del pacchetto. Ecco alcuni modi alternativi per realizzare incarti e confezioni all’insegna del riciclo e della lotta agli sprechi.

Utile, riciclabile e persino lavabile, la stoffa rappresenta un’ottima alternativa all’acquisto della comune carta da regalo. Può essere inoltre utilizzata per impacchettare i regali anche nella maniera classica, avendo ovviamente la possibilità di variare tra qualsiasi soluzione di colori o materiale.

Un riciclo in piena regola che però consentirà anche soluzioni piuttosto originali, comprensive anche di fiocco (la stoffa può essere piegata e annodata a piacere). Ne sanno qualcosa i giapponesi, che di questo tipo di confezionamento dei doni hanno fatto un’arte, la “furoshiki”.

Più curiosa, ma decisamente originale è la scelta di “impacchettare” i vostri regali in vasi di terracotta per i fiori. Mercatini dell’usato e negozi di fiori saranno i luoghi ideali per trovare queste confezioni, che potrete infine decorare esternamente come più vi piace. Per chiudere la parte superiore potrà essere utilizzato un sottovaso o anche solo un cerchio di tessuro, da fissare con un elastico o con un nastro.

Tornando su un tema più strettamente legato al riciclo, scegliere per i vostri doni un pacchetto realizzato con calendari e con vecchie mappe stradali potrebbe dar loro un tocco “classico” e all’insegna dell’originalità. I primi spesso contengono immagini divertenti o artistiche, ideali per rendere la vostra confezione non soltanto gradita, ma anche e soprattutto amica della Terra.

Su questa linea si orienta anche un’altra forma di riciclo, quella di giornali e buste di carta. Specialmente per quanto riguarda le pagine dedicate alle strisce a fumetti, questo tipo di imballo può risultare divertente e tutto “da leggere”. Se scegliete le buste di carta di negozi e supermercati l’indicazione principale è di prestare molta attenzione nel metterle da parte, onde evitare di rovinarle e rendere impresentabili per un regalo.

Uno dei “grandi classici” delle feste è invece il riciclo delle buste regalo. Sono confezioni pratiche e comode che a differenza della normale carta concludono l’apertura dei pacchi sostanzialmente integre. Conservarle e riusarle sarà un ottimo modo per incartare il vostro dono e risparmiare all’ambiente ulteriori abbattimenti di alberi.

Su questa linea anche l’ultimo consiglio, quello che i più tradizionalisti troveranno sicuramente il più indicato per loro. Alcune compagnie sono da anni al lavoro per fornire carta da regalo da materiali di riciclo e realizzata senza alcun procedimento chimico. Con questi e con alcuni altri consigli è possibile trascorrere delle festività natalizie felici e sostenibili.

13 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento