Ottimi risultati per il fotovoltaico italiano, raggiunti i 6.500 MW

Tempo di conti per il fotovoltaico italiano. Mentre si torna a parlare di modifiche per il Quarto Conto Energia, i dati del GSE, il Gestore dei Servizi Energetici, ci forniscono un quadro di come si è evoluto lo sviluppo di questa tecnologia e di come essa contribuisca al nostro fabbisogno energetico. La potenza raggiunta è di 6.500 MW, ottenuta grazie agli oltre 224.000 impianti che hanno usufruito degli incentivi statali contenuti nei precedenti Conti Energia.

Le regioni di punta sono Puglia e Lombardia, che si contendono il primo posto in questa speciale classifica stilata utilizzando i dati forniti da Atlasole, l’atlante degli impianti fotovoltaici del GSE. La regione lombarda è quella in cui è presente il maggior numero di impianti, oltre 33.000, con subito dietro il Veneto con 30.000 e l’Emilia Romagna con 21.000. Pugliesi in testa per quanto riguarda la potenza espressa, con più di 1000 MW prodotti a fronte dei 739 MW lombardi e i 687 MW emiliani. Unico limite, l’80% dell’energia prodotta viene da impianti che producono almeno 50 MW.

Quanto hanno influito su questo processo di sviluppo i vari Conti Energia? Il primo ha visto 5.773 nuovi impianti a fronte di 163.582 kW prodotti, mentre con il secondo ha visto il vero e proprio boom del settore con 195.268 strutture aperte e ben 5,6 milioni di kW derivati. Il Terzo Conto Energia ha fornito incentivi a 23.400 nuove attività per 670.000 kW di potenza.

22 giugno 2011
I vostri commenti
Enzo R., venerdì 24 giugno 2011 alle13:06 ha scritto: rispondi »

Oltre alla potenza installata è possibile quanto è stata l'energia prodotta? Grazie

Lascia un commento